Maiolati: blitz dei Carabinieri nei lavoratori ''illegali'' dei cinesi

30/11/-0001 -
Un arresto, dieci cinesi espulsi perchè risultati clandestini e tre laborati controllati a tappeto. E' il risultato del blitz messo a segno la nucleo operativo dei carabineiri di Jesi in tre laboratori cinesi di Maiolati Spontini.



I laboratori in questione sono risultati di proprietà di tre cinesi, un 36enne residente a Castelbellino, un 31enne residente a Jesi e un 34enne di Mantova, che sono stati segnalati all'autorità giudiziaria con l'accusa di aver "assunto" alle proprie dipendenze lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno e di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Gli immigrati identificati sono stati in totale dieci, di cui 9 raggiunti dal decreto di espulsione e 1 arrestato perchè già espulso.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 febbraio 2006 - 1107 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

02 febbraio, 14:26
questi sono i carabinieri che ci piacciono!<br />
<br />
bravi!<br />
<br />
--x

Anonimo

03 febbraio, 01:18
Sono daccordo, ma non dimentichiamo che le persone espulse sono le vittime di questa vicenda, i colpevioli sono altri. Per loro si potrebbe fare di più.<br />
<br />
--Daria