Maiolati Spontini: il sindaco dona una copia della Costituzione ai diciottenni

30/11/-0001 -
L’Amministrazione comunale celebra il sessantesimo anniversario della proclamazione della Repubblica italiana con un’iniziativa che coinvolgere direttamente i giovani.

dal Comune di Maiolati Spontini


A tutti i diciottenni residenti nel territorio comunale, infatti, verrà inviata in dono una copia della Costituzione, corredata da una lettera del sindaco Giancarlo Carbini che spiega le finalità e lo spirito dell’iniziativa.
Una missiva che vuole abbattere le barriere fra cittadini e istituzioni e inaugurare un rapporto di collaborazione con i giovani.
Il primo cittadino, infatti, comunica ai diciottenni non solo la propria mail ma anche il numero di cellulare invitandoli a chiamare o inviare un sms per segnalare problemi o dare suggerimenti all’operato della giunta. Un approccio accattivante, dunque, con le nuove generazioni definite dal sindaco nella lettera come “protagoniste attive della vita civile e democratica del Paese”.
Ad ogni diciottenne Carbini consiglia di “rivendicare risposte alle tue esigenze e alle tue aspettative, fai sentire la tua voce protestando, se necessario, e reclamando che nei programmi di chi ti governa (lo Stato, la Regione, la Provincia ed il tuo Comune) ci sia adeguato spazio per le problematiche giovanili”.
Un invito sincero e accorato, dunque, all’impegno civile perché “è importante che giovani come te partecipino con entusiasmo alla vita pubblica nei suoi vari aspetti: politico, culturale, civile, sociale, impegnandosi nelle tante associazioni o nelle varie forme di volontariato. Ora puoi votare alle prossime elezioni. Puoi eleggere ed essere eletto. Puoi essere pienamente partecipe della vita della nostra Repubblica, per la quale il 2006 è un anno altrettanto importante: è il 60esimo anniversario della sua proclamazione”.
Carbini sottolinea l’importanza dell’appuntamento del 2 giugno, citando anche le parole del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
“E’ per questo motivo – spiega poi il sindaco nella lettera che sarà inviata nei prossimi giorni – che ho ritenuto importante farti avere in dono una copia della nostra Costituzione. Il suo rispetto garantisce a tutti noi di poter vivere in libertà e questa, nel pieno rispetto dei diritti degli altri, la puoi apprezzare soprattutto quando puoi protestare, dissentire, far sentire la tua voce contraria, batterti per un’idea diversa, parlare, discutere, lavorare per un mondo diverso”.
Un invito quindi a sfogliare e leggere il documento su cui si fonda la nostra Repubblica. Carbini tende la mano ai ragazzi e assicura loro che “da oggi possiamo lavorare insieme con più forza su questi obiettivi. E se ti sembrerà che il tuo Comune non stia facendo abbastanza o non si muova nella giusta direzione, non esitare a farlo presente, a sollecitare, a reclamare”.
Tutt’altro che un invito vuoto, visto che il sindaco ha pubblicato nella lettera, oltre alla mail, anche il numero del cellulare per “contattarmi direttamente o magari inviarmi un sms”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 febbraio 2006 - 1230 letture

In questo articolo si parla di