Al via il seminario di formazione sulla qualità dei servizi per l’infanzia

30/11/-0001 -
La qualità dei servizi per l’infanzia è un tema particolarmente caro alle famiglie jesine: in circa 400 hanno bambini di età compresa tra 0 e 3 anni che frequentano le strutture comunali (asili nido e centri per l’infanzia) o private convenzionate con il Comune.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


E dunque è facilmente comprensibile quanto sia marcato l’interesse a conoscere gli interventi che vengono attuati, gli aspetti educativi che sono affrontati, gli strumenti utilizzati per offrire al meglio tale servizio.
Prendendo le mosse da queste considerazioni, l’Amministrazione comunale organizza per venerdì e sabato prossimi, presso la Salara di palazzo della Signoria, un seminario di formazione per il personale pubblico e privato dei servizi educativi alla prima infanzia, aperto il primo giorno anche ai genitori, dal titolo “La qualità dei servizi per l’infanzia: proposte di riflessione”. Il seminario sarà tenuto dalla professoressa Anna Bondioli, docente di pedagogia generale e sperimentale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Pisa.

Venerdì pomeriggio, dalle 16,30 alle 19,30, il tema avrà ad oggetto la “co-costruzione di significati condivisi” e sarà un incontro aperto anche alle famiglie. Sabato, invece, intera giornata riservata a insegnanti delle scuole pubbliche e private non solo di Jesi, ma dell’intera regione (numerose già le richieste di adesione): in mattinata si affronteranno “le idee di fondo e le buone pratiche” per una migliore qualità degli asili nido e dei servizi integrativi; nel pomeriggio, invece, saranno approfonditi “gli strumenti per riflettere sulla qualità”.
L’iniziativa, promossa dal coordinamento tecnico-pedagogico del Comune, dà corso all’impegno assunto dall’Amministrazione comunale volto a garantire una adeguata formazione per i propri servizi e per quelli accreditati, al fine di fornire un medesimo approccio alle problematiche legate agli aspetti qualitativi della prima infanzia e si pone come importante punto di riferimento per il territorio circostante.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 febbraio 2006 - 1250 letture

In questo articolo si parla di