La comunità Soteria ospita il Liceo delle scienze Sociali

30/11/-0001 -
Si è conclusa sabato la settimana di tirocinio che ha visto incontrare le studentesse del quinto anno del Liceo delle scienze Sociali e la Comunità Alloggio Soteria.

di Linda Marconi


Le studentesse del Liceo delle scienze Sociali hanno incontrato per l’intera settimana gli ospiti della casa alloggio Soteria, entrando così in contatto diretto con la problematica del disagio mentale studiata fino ad allora sui libri scolastici.
Durante la programmazione del tirocinio si è pensato di trovare un anello di incontro che potesse avvicinare le studentesse agli ospiti della comunità, si è tentato quindi di aprire un varco tra i due mondi, quello giovanile e quello della problematica mentale.
Quale miglior anello di congiunzione che l’Arte.
Da circa due anni la comunità Soteria, in collaborazione con l’Srr di Via Contuzzi, ha aperto un Atelier di pittura in via Politi, aperto a chiunque voglia imparare a dipingere sotto la guida di un professionista Andrea Marconi.
L’atelier di pittura di Via Politi infatti è un luogo libero di espressione e socializzazione e si tiene il mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 18,30.
Curatore dell’atelier è il maestro d’opera Andrea Marconi già noto artista, vincitore di numerosi concorsi in Italia e all’estero.
Così le studentesse sono state chiamate a fare insieme agli ospiti un’ esperienza artistica. davanti ad una tela, tutti con le stesse medesime “armi”, matita, pennello e colori.
Molta soddisfazione da parte delle studentesse, da parte del responsabile della comunità Soteria il dottor Gilberto Maiolatesi e tutto l’organico che con cura da anni segue gli ospiti della casa.
Soddisfazione anche da parte del maestro d’opera Andrea Marconi che ha visto un connubio importante tra i due mondi, connubio che non abbatte la diversità tra le due realtà ma sicuramente ne ridimensiona il pregiudizio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 febbraio 2006 - 2507 letture

In questo articolo si parla di