Fabriano: al via il Progetto Crocevia sicuri

30/11/-0001 -
La giunta comunale di Fabriano, presieduta dal sindaco Roberto Sorci, ha approvato il progetto “Crocevia sicuri” per il monitoraggio dei principali snodi cittadini tramite un sistema di video sorveglianza collegato alla centrale della Polizia municipale.

dal Comune di Fabriano
www.comune.fabriano.an.it


I tre crocevia interessati al progetto sono: Madonna di Loreto, Pisana, Borgo. Si tratta di tre crocevia considerati strategici per la circolazione veicolare all’interno della città.

In particolare in alcune ore del giorno visto che tutti e tre i crocevia si trovano sull’anello viario di circonvallazione interno e che nelle ore di punta, soprattutto, tendono ad intasarsi e ad incrementare i pericoli soprattutto per i pedoni.

Il progetto, in sostanza consente di avere costantemente sotto controllo la situazione e, di conseguenza, di rendere più tempestivi ed efficaci gli interventi della Polizia municipale. Con un lavoro più mirato, quindi, è possibile usare al meglio le risorse umane del corpo della Polizia municipale.

“Il progetto –sottolinea il sindaco Roberto Sorci – mira ad incentivare la sicurezza della circolazione veicolare cittadina attraverso il monitoraggio continuo dei tre crocevia. Il sistema di video sorveglianza che andremo ad installare sarà collegato tramite rete wireless alla centrale operativa dei Vigili Urbani.

Il costo sarà di 60.000,00 euro la metà dei quali dovremmo averli dalla Regione Marche sulla base di una specifica deliberazione e per l’ottenimento dei quali abbiamo già presentato l’apposita richiesta.

Frattanto – aggiunge Sorci – sono in corso i rilievi dei flussi di traffico sulle strade del nostro territorio, rilievi necessari per la elaborazione del Piano della Mobilità, uno dei punti fondamentali per la stesura del Piano Strategico. Vista l’opportunità , al di là della ricerca ed elaborazione dei dati rilevati per il Piano Strategico, abbiamo incaricato la stessa ditta di monitorare la situazione urbana con l’obiettivo di poter stendere successivamente il Piano del Traffico cittadino.”

Per rilevare i flussi di traffico sono stati posti sulle strade statali, provinciali e comunali una cinquantina di piastre munite di sensori capaci di rilevare il volume di traffico, velocità, frequenze, tutti i valori indispensabili per quantificare e capire la situazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 ottobre 2006 - 1203 letture

In questo articolo si parla di