Al termine la XII edizione della Rassegna organistica Suoni dal passato

30/11/-0001 -
La XII edizione della Rassegna organistica “Suoni dal passato” è giunta al termine del suo lungo viaggio; domenica pomeriggio, infatti, nella chiesa parrocchiale della Regina della Pace, in via Gramsci 99, a Jesi, è prevista l’ultima tappa di un percorso che a partire dalla metà di luglio ha toccato una decina di centri della media ed alta Vallesina.

da Associazione Organistica Vallesina


L’iniziativa è stata promossa dall’Associazione Organistica Vallesina, una realtà nata nel 2000 con lo scopo di promuovere, diffondere e valorizzare la musica e gli strumenti antichi presenti sul territorio; motore umano di questa Associazione è Fabiola Frontalini, apprezzata organista che nell’ambito della Rassegna occupa il ruolo di direttore artistico. In tale veste la Frontalini è riuscita ad assicurare all’iniziativa artistica personaggi di spicco nel panorama organistico nazionale.
E’ il caso dell’ultimo interprete, il M° Leonardo Carrieri, che si esibirà domenica pomeriggio (inizio ore 18) nella chiesa parrocchiale Regina della Pace, in via Gramsci 99. Carrieri è nato 30 anni or sono a Martina Franca, ma ha seguito gli studi al Conservatorio Bomporti di Trento, dove ha conseguito il diploma in organo, e al Campiani di Mantova, per il diploma in pianoforte.
Attualmente si sta perfezionando nell’interpretazione della letteratura organistica e nel repertorio pianistico.
Organista titolare al grand’organo della chiesa arcipretale di San Marco, a Rovereto, svolge una intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Carrieri insegna pianoforte presso l’Istituto diocesano di musica sacra di Trento ed Educazione musicale nelle scuole medie, oltre ad interessarsi di arte organaria.
Domenica sera il M° Carrieri si cimenterà con un organo costruito nel 1828 da Antonio Callido sulla cui tastiera eseguirà brani di Mayr, Mozart, Runcher, Morandi, Petrali, Diana e Davide da Bergamo, tutti compositori vissuti tra il XVIII ed il XIX secolo.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 ottobre 2006 - 1553 letture

In questo articolo si parla di