Maiolati Spontini: contributi economici alle imprese

30/11/-0001 -
L’Amministrazione comunale ha approvato un regolamento per la concessione di contributi economici alle imprese operanti nel territorio comunale al fine di promuovere nuove attività imprenditoriali, favorire processi di ammodernamento delle imprese esistenti e sostenere settori, come sono appunto quelli delle piccole attività del commercio e dell’artigianato, che rappresentano un punto di riferimento importante per l’economia del territorio.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.maiolati.spontini.it


Il regolamento approvato ha validità triennale 2007/2009. Nell’anno appena iniziato si interverrà in favore delle imprese del capoluogo e della frazione Scisciano, nei successivi anni si finanzieranno tutte le imprese del territorio comunale.
Il contributo comunale è destinato a tutte quelle ditte individuali, di società di persone, di società a responsabilità limitata o cooperative che abbiano le caratteristiche di “micro-impresa” e dunque una struttura operativa aziendale che occupi meno di cinque addetti. Il sostegno economico è finalizzato all’acquisizione di beni strumentali d’investimento, ossia impianti, attrezzature, tecnologie, macchinari, arredi, straordinaria manutenzione dell’immobile, da destinatarie esclusivamente all’avvio di nuove attività o alla razionalizzazione e al potenziamento di quelle esistenti. I beni debbono risultare di nuova fabbricazione. Non sono ammesse a finanziamento le spese di ordinaria manutenzione.

Il contributo comunale consiste in una somma di denaro e viene concesso a valere su fondi in conto capitale all’imprenditore. Il piano prevede la possibilità di ottenere un contributo pari al 20 per cento dell’investimento che deve essere compreso tra un minimo di 5 mila euro e un massimo di 50 mila euro. La percentuale del contributo potrà essere innalzata fino al 30 per cento qualora le imprese siano di nuova costituzione, il titolare abbia un’età non superiore a 35 anni o sia donna. L’intervento è cumulabile con altre richieste di contribuzioni ottenute tramite leggi nazionali o comunitarie.

L’ammissione all’assegnazione del contributo economico comunale avviene in relazione all’ordine cronologico di presentazione della domanda. A tal fine fa fede il timbro del protocollo del Comune. Si potrà utilizzare l’apposito modulo disponibile presso l’Ufficio commercio: per ogni ulteriore informazione si può contattare lo stesso ufficio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 gennaio 2007 - 1285 letture

In questo articolo si parla di