Castelplanio: La scia dei Magi incanta il Teatro Comunale

30/11/-0001 -
Un teatro Comunale Polivalente strapieno ha decretato, sabato scorso, il successo dello spettacolo “La Scia dei Magi”, produzione teatrale scritta dai giornalisti Talita Frezzi (Corriere Adriatico) e Omar Frezzi (Radio Arancia Network) per l’interpretazione dell’attore Bruno Tallini su danze arabe, flamenche e afro.

da Astralmusic


La rappresentazione, fortemente voluta dal Centro Studi Astralmusic in collaborazione con l’associazione culturale Laguna Blu, ha inscenato il viaggio attraverso terre lontane, costumi e tradizioni diverse dei tre Re Magi, protagonisti di una delle più affascinanti pagine della cristianità. A cavallo tra avventure e fantasia, cullato dai ritmi delle danze arabe, flamenche e afro degli allievi della Scuola di Danza Araba “Mirra”, il viaggio dei Magi li ha condotti fino alla Luce.

Lo spettacolo “La Scia dei Magi”, ha chiuso in maniera brillante e creativa il cartellone delle manifestazioni natalizie promosse dall’amministrazione comunale. Sul palcoscenico sono saliti gli allievi della Scuola Mirra, coordinati nelle tre coreografie dagli insegnanti Noemi Donati per lo spaccato di danze arabe; Antonio El Jaky per il flamenco e Francesca Ebreo per il ballo afro. A rendere le coreografie ancora più intense e incisive, hanno contribuito i musicisti Omar Lamrani al darbouka (tipico strumento a percussione egiziano) e Andrea Ascione al djembé, altro particolare strumento musicale ma molto in voga nella cultura africana. Ospiti della serata, il violinista Massimo Ponti della Band Connemara di Roma, Paolo Dalicandro della “City Of Rome Piper Band” di Roma alla cornamusa e Michele Luminari che, con uno struggente assolo di sassofono contralto, ha accompagnato la chiusura dello spettacolo.

La serata è stata ripresa in video dallo Studio Pro di Castelferretti, che realizzerà un dvd a uso didattico per la Scuola “Mirra” e per gli allievi del Centro Astralmusic.

Particolare soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Castelplanio Luciano Pittori, chiamato sul palco a salutare il folto pubblico intervenuto.


Gli autori





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 gennaio 2007 - 2621 letture

In questo articolo si parla di