Nel fine settimana si apre il sipario al Teatro Pergolesi

30/11/-0001 -
Venerdì 19 e sabato 20 gennaio si alza il sipario sulla stagione di prosa del Teatro Pergolesi di Jesi realizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini e dall’Amat con il contributo della Banca Popolare di Ancona .

da Amat


Ad inaugurare il cartellone sarà Luca Zingaretti con La Sirena - spettacolo fuori abbonamento (diritto di prelazione per gli abbonati) – tratto dal racconto Lighea di Tomasi di Lampedusa con le musiche composte ed eseguite dal Maestro Germano Mazzocchetti.

Siamo a Torino, nel 1938. In un caffè, tramite un ‘fortunato incidente’, due uomini, ambedue siciliani, s’incontrano. Sono un giovane giornalista, Corbera, unico discendente di un’antica famiglia siciliana, e l’apparente arcigno, ex senatore ed esperto ellenista La Ciura. Superficialmente hanno vite non simili, ma sono in realtà animati dalle stesse passioni e soprattutto dalla stessa solitudine che, fatalmente, li avvicina.

La narrazione, procede su due livelli. Un primo livello, ci racconta l’incontro tra i due uomini e il passaggio da un’ostilità latente a una cordialità sempre più esplicita. Il secondo livello, invece, apre le porte al vero racconto e alla condivisione di un segreto: l’amore tra il senatore La Ciura e Lighea, sirena, figlia di Calliope. Fa da cornice una caldissima estate siciliana. Il nostro futuro senatore sta preparando l’esame per la cattedra di letteratura greca ed è sfinito dall’afa e dalla fatica. Trova riposo e concentrazione in una casetta isolata, vicino al mare e qui, complice una sintesi di vero e immaginario, magico e misterioso, di cui mai ci sogneremmo di mettere in discussione la verità, incontra e si unisce alla sirena, con la quale vive una passione talmente forte e primitiva da non potere mai più desiderare qualcosa di meno.

Nato a Roma, Luca Zingaretti ha curato anche l’elaborazione drammaturgica de La Sirena , ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” e, nei primi anni ’80 esordisce a teatro con registi come Ronconi, Mattolini, Sequi con i quali rappresenta, tra gli altri, Shaw, Gorkij, Cechov e Fassbinder. L’esordio nel cinema è con Gli occhiali d’oro (Giuliano Montaldo, 1984), seguito anche dal debutto televisivo (Il giudice istruttore regia di Florestano Vancini e Gian Luigi Calderone, 1990). Dopo essersi imposto come uno dei più validi giovani interpreti teatrali nel 1994 risulta particolarmente convincente nel ruolo di Ottorino, il violento e brutale componente de Il branco (Marco Risi) con cui inaugura sul grande schermo la sua galleria di “cattivi”: due anni dopo è Sergio, l’impietoso usuraio di Vite strozzate (Ricky Tognazzi,1966), tanto più crudele e implacabile, quanto più dimostra pulsioni e conflitti psicologici. Il ’98 è diviso tra teatro e televisione. L’anno dopo ribalta la sua fama di cattivo e riscuote un grande successo vestendo gli abiti del commissario Montalbano, personaggio creato dalla penna di Andrea Camilleri (Il ladro di merendine e La voce del violino entrambi diretti da Alberto Sironi). Non dimenticando i personaggi di Perlasca, Don Pugliesi, del soldato di Cefalonia il resto è storia nota…

Zingaretti si è già cimentato con successo nell’attività di reading con due spettacoli-evento particolari: 16 ottobre 1943 letto al Portico di Ottavia per i sessanta anni del rastrellamento al Ghetto di Roma, e Lettura per Sant’Anna di Stazzema per ricordare l’eccidio nazista.

Biglietti : platea intero € 28 ridotto: € 24, palchi centrali intero € 25 ridotto: € 21, palchi laterali intero € 22 ridotto € 16, loggione € 12. Informazioni e vendita biglietti : Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi (dal martedì al sabato 9.30-12.30 e 17-19.30 e da un'ora prima dell'inizio degli spettacoli) tel. 0731 206888.

Sono inoltre attivati i seguenti servizi di prevendita: prevendita biglietti on line con carta di credito su www.fondazionepergolesispontini.com , prevendita presso tutte le filiali della Banca delle Marche, prevendita telefonica con carta di credito Hellò Ticket - numero verde 800.90.70.80 – da cellulare e dall’estero 06.48.07.84.00, prevendite abituali Amat tel. 071 2072439. Inizio spettacoli: sabato ore 21, domenica ore 17.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 gennaio 2007 - 1238 letture

In questo articolo si parla di