Falconara: spuntano due indizi nell'omicidio dell'anziana di Castelferretti

30/11/-0001 -
Un capello e della pella setto le unghie della vittima. Potrebbero essere questi i due indizi chiave per risalire all'assassino di Maria Crescimbeni, la donna di 77 anni, trovata morta nella sua abitazione di Castelferretti domenica sera.



Le indagini dei Carabinieri nelle prossime ore dovranno concentrarsi su due indizi emersi nel corso degli accertamenti sull'omicidio di Castelferretti.

Un capello e della pelle umana sotto le unghie della vittima potrebbero infatti incastrare l'assassino. Il condizionale è d'obbligo dal momento che il capello rinvenuto potrebbe appartenere anche alla vittima stessa ma se così non fosse, gli inquirenti sono pronti a confrontarlo con delle tracce di pelle trovate sotto le unghie della donna che potrebbe aver lottato contro il suo assassino.

Una volta risalito al Dna, gli investigatori dovranno poi confrontarlo con quello dei possibili sospettati. Rispetto poi all'impronta di scarpa, tipo carroarmato, trovata sulla pozza di sangue in cui è stato trovato il corpo della donna, gli inquirenti avrebbero anche altro materiale su cui lavorare. Altre impronte con piccole tracce di sanghe infatti sarebbero stata trovate anche in altre parti dell'appartamento. Ieri mattina intanto, davanti ad una follo attonita e commossa, si sono svolti i funerali della donna uccisa con 20 coltellate alla gola. Dopo le esequie nella chiesa di S. Antonio, la salma è stata tumulata.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 gennaio 2007 - 1535 letture

In questo articolo si parla di