Falconara: sul delitto di Castelferretti Masini dice di non ricordare nulla

30/11/-0001 -
E' comparso ieri mattina davanti al Gip Francesca Grassi per l'udienza di convalida del fermo di polizia giudiziaria Mario Masini, il 43enne di Castelferretti, accusato dell'omicidio di Maria Crescimbeni, la donna di 77 anni, ammazzata con 20 coltellate alla gola nella sua abitazione di via Che Guevara.



L'uomo, vicino di casa della vittima, è accusato di aver assassinato l'anziana dopo averla scaraventata a terra e sferrandole venti fendenti alla gola con un coltello da cucina, cavalcioni sul corpo.

Masini, tossicodipendente, pluripregiudicato e con precedenti per furto, rapina e aggressione, al Gip di Ancona ha detto "non ricordare nulla". Pur non essendosi avvalso della facolta' di non rispondere, l'uomo non e' stato comunque di grande aiuto per ricostruire la dinamica del delitto.

Ad incastrare l'uomo ci sarebbero prove schiaccianti, oltre ad Dna, anche tracce di sudore trovate dal Ris su un frammento di guanto in lattice (usato per colpire la donna) rinvenuto vicino al cadavere, e anche alcune tracce di sangue rinvenute dai militari su una scarpa da tennis di Masini.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 gennaio 2007 - 1981 letture

In questo articolo si parla di