Chiaravalle: Favilla, Favi dovrebbe evitare di prendere in giro la cittadinanza

30/11/-0001 -
Non ci sta il consigliere Franco Favilla (Prc). La risposta dell’assessore all’Ambiente Davide Favi sulla comparsa di un’antenna sulla torre del municipio di Chiaravalle, diventa l’argomento infuocato del consiglio comunale.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Interrogato in proposito Favi aveva infatti dichiarato che l’impianto essendo di tipo wireless, non rientra nel regolamento comunale che prevede per regole specifiche per i sistemi di teleradiotelefonici. Un regolamento comprensivo di planimetria e zone dove è possibile o meno installare antenne. “Il sistema wireless – sbotta Favilla – lavora sulle onde elettromagnetiche e il loro livello si è alzato a Chiaravalle”. A testimoniare livelli fuori norma anche la perizia di un privato che ha registrato emissioni pari a 8 v/m contro il massimo di 6 previsto dalla legge.

L’impianto è stato istallato dalla Sic1, l’azienda partecipata del Comune che fornisce telefonia e web a banda larga nei comuni non raggiunti dall’adsl e doveva essere utilizzati all’interno di un sistema di videosorveglianza.

I consiglieri comunali hanno chiesto di poter discutere subito l’argomento ma, visto che la formula dell’interrogazione non prevede il dibattito, Favilla ha preannunciato un ordine del giorno per la rimozione immediata dell’antenna e l’assoggettamento dell’intera pratica al regolamento comunale. Alla mozione potrebbe allinearsi anche l’opposizione di centrodestra.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 maggio 2007 - 1439 letture

In questo articolo si parla di