Melappioni: le fondazioni non sono la soluzione

30/11/-0001 -
L’attuale Amministrazione Comunale ha comunicato che il bilancio della FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI, presieduta dal SINDACO uscente, ha presentato un attivo di bilancio di circa € 1.000,00 e che il disavanzo del 2005 verrà risanato nei prossimi anni.

da Movimento Democratico Jesi è Jesi - SDI - MRE - UDEUR
Jesi nel cuore - Circolo de Gasperi DC


Prendendo spunto da ciò il Sindaco ha rilevato che la creazione di fondanzioni e società esterne costituisce la soluzione ai problemi degli ENTI LOCALI e alle loro arcaiche strutture.

NON CONDIVIDIAMO TALE AFFERMAZIONE. In due anni di attività (anni 2005 e 2006) ad esempio, la FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI HA ACCUMULATO DEBITI PER CIRCA €400.000,00 (euro quatrocentomila): CON DELIBERA N. 142 del 27.09.2006 della Giunta Comunale e atto n. 60 del 06.04.2007 del Consiglio Comunale il Comune di Jesi ha contribuito con circa €200.000,00 (euro duecentomila) a coprire parte di tali perdite mentre le altre perdite che si aggirano in € 200.000,00 (euro duecentomila) circa verranno ripianate, come dice il Sindaco, nei prossimi anni. Il tutto ovviamente a carico dei cittadini.

Di fronte ad una tale situazione finanziaria, che il Comune non può, come al solito, scaricare su altri, non possiamo che esprimere preoccupazione così come siamo preoccupati per i 2.400.000,00 (duemilioniquattrocentomila) euro di disavanzo previsto realisticamente per il corrente anno 2007 (tra le entrate sono previste € 2.000.000,00 (duemilioni) di multe e contravvenzioni che, se riscosse, andranno ad incidere nel bilancio delle famiglie; tra le spese non sono previste quelle relative al II semestre del 2007 per la gestione della CASA DI RIPOSO).

Noi siamo convinti che con una gestione oculata, senza sprechi , senza inutili consulenze esterne ed inutili Direttori Generali, anche con una gestione diretta dei servizi, si potrà rispettare il patto di stabilità ed evitare che i cittadini paghino per scelte errate dell’Amministrazione comunale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 maggio 2007 - 1038 letture

In questo articolo si parla di