Cupramontana: batte il cuore dell'arte

30/11/-0001 -
Dal 16 al 17 giugno si svolgerà la prima edizione di Cuprarte Contemporanea 2007, il festival internazionale fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Cupramontana che ha messo a disposizione spazi, strutture e servizi per la realizzazione del primo festival internazionale d’arte contemporanea dedicato ad artisti, emergenti e affermati, provenienti da tutta Europa.

da Caterina Luchetti
www.cuprarte.com


Un festival che raduna circa 80 artisti, critici, curatori, galleristi, stampa e amatori dell’arte. Digital art, pittura, scultura, fotografia, installazioni multimediali, performance e una speciale sezione dedicata alla video arte internazionale. Un appuntamento unico, un’occasione di incontro, scambio, nuove collaborazioni e proposte per artisti affermati e giovani talenti. Una manifestazione che può vedere la luce grazie alla volontà degli organizzatori, con la direzione artistica di William Vecchietti, marketing e comunicazione curati da Caterina Luchetti, la preziosa collaborazione di tutti gli artisti coinvolti, di tutti i volontari appassionati d’arte e dell’intero paese di Cupramontana.

Il linguaggio di Cuprarte è quello di un festival che intende portare l’arte nel tessuto connettivo urbano dando la possibilità agli artisti di comunicare, attraverso i diversi linguaggi, direttamente con il pubblico. Lo spirito è quello di creare un circuito internazionale di giovani artisti che in questo festival possa trovare una continuità, come appuntamento fisso annuale, e un punto di riferimento in termini di spazio espressivo, ricettivo e disponibile.

E’ per questo che Cuprarte Contemporanea 2007 è nata coinvolgendo un intero paese, prendendo a prestito i luoghi più diversi, sfruttando la bellezza architettonica degli spazi esaltata dai diversi linguaggi dell’arte. Diverse sono le strutture coinvolte nell’organizzazione della parte espositiva: la sala mostre “Raoul Bartoli”, l’ex palestra e gli spazi adiacenti, il Convento di S. Caterina e i “Magazzini dell’abbondanza”. Oltre 1000 mq di spazi dedicati a fotografia, digital art, pittura, installazioni multimediali e scultura. Ma non solo.

Suggestivi angoli, vie e piazze del paese saranno il palcoscenico di performance teatrali, danza e street art senza tralasciare le nuove frontiere della musica da ascoltare nei vari dj set allestiti per le serate. Punti per la degustazione di prodotti locali e dei migliori vini del territorio renderanno ancora più piacevole questa due giorni dedicata all’arte. I lavori di ristrutturazione, che sono previsti nel periodo del Festival nella Piazza V Novembre, non hanno impedito la “contaminazione” degli spazi offrendo l’opportunità per i migliori esponenti della street art di lavorare dal vivo in piazza.

I pannelli (circa 70mq di rencizione del cantiere) saranno le tele per le performance live dei migliori artisti di street art, come i neograffittisti del gruppo Blu che portano i loro colori ovunque nel mondo. Il cantiere si trasformerà così in un’enorme installazione pittorica che rimarrà, nella piazza principale, per oltre 2 mesi. “Land Art” ma anche fascino, mistero, energie intelligenti saranno i temi esplorati nella mostra fotografica di Andrea Feliziani, fotografo e scrittore che da oltre quindici anni si è dedicato allo studio del fenomeno dei “crop circles” in Inghilterra.

Particolare spazio sarà dedicato anche alla video arte con la proiezione serale di video provenienti da tutte le parti del mondo curata da Dores Saquegna della galleria internazionale “Primo Piano Living Gallery” di Lecce. Altre video installazioni, realizzate con le nuove tecniche della web e digital art, illumineranno le notti di Cupra nel programma d’arte non stop (fino alle 24) che coinvolgerà il pubblico i giorni del Festival. Questo festival è ancora un sogno in costruzione ma il suo cuore sta già battendo su www.cuprarte.com.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 maggio 2007 - 1106 letture

In questo articolo si parla di