Quasi 1400 presenza alla Notte dei Musei

30/11/-0001 -
Incentrata sulla figura di Lorenzo Lotto - nell’anno dedicato a questo grande artista - la “Notte dei Musei” ha registrato a Jesi una consistente affluenza di pubblico con quasi 1400 presenze nei musei e nelle mostre.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Aperti gratuitamente dalle 21 all’1, i tre musei della città - la Pinacoteca civica, lo Studio per le Arti della Stampa e il Museo Diocesano - hanno proposto delle visite guidate ogni 45 minuti, registrando un totale di 716 presenze.

L’analisi di queste presenze rivela che il 79% dei visitatori accolti sono residenti a Jesi, l’11% in Vallesina e l’8% in Provincia di Ancona (il 2% restante in altre province delle Marche, in altre regioni italiane e si è anche registrata la presenza di qualche visitatore dall’estero). Raggiunto pienamente lo scopo dell’iniziativa: far scoprire al gran pubblico in maniera diversa e creativa le straordinarie collezioni dei nostri musei. Il 37% dei visitatori, infatti, si trovava a visitare per la prima volta uno dei musei della città e in particolare, allo Studio per le Arti della Stampa, più della metà dei visitatori entrava per la prima volta nel museo, mentre al Museo Diocesano quasi la totalità dei visitatori scopriva per la prima volta la ricchezza della struttura.

Alla Notte dei Musei hanno anche partecipato con apertura straordinaria dalle 21 fino a mezzanotte, la sala maggiore del Palazzo della Signoria, che custodisce la scaffalatura settecentesca dell’antica libreria Pianetti, e tre mostre: “Archeologia industriale delle Marche” presso La Salara del Palazzo della Signoria, “Il Cinema a Jesi. 1908-1940” presso la Chiesa di San Bernardo e “Segni tra luce e colore, opere, disegni e bozzetti” mostra personale di pittura di Giovanni Branciforte” presso il Palazzo dei Convegni. In queste strutture in totale sono state registrate 673 presenze.

La manifestazione, che ogni anno vede una crescita nelle presenze, ha raccolto anche quest’anno un grande successo da parte del pubblico, ponendo la città in posizione di aderire alla prossima edizione del 2008 con nuove proposte.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 maggio 2007 - 996 letture

In questo articolo si parla di