Grassetti: una vittoria di Belcecchi limiterebbe i danni per il centrodestra

30/11/-0001 -
Nessun tifo per Belcecchi ma la constatazione che una sua vittoria limiterà i danni nel centrodestra.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Non ci sta Antonio Grassetti, l’esponente di An che nei giorni scorsi aveva invitato gli elettori di centrodestra a votare per Fabiano Belcecchi, anziché per Augusto Melappioni. Proprio l’ex assessore regionale alla Sanità, in questi giorni nel mirino delle critiche dopo le dichiarazioni del coordinatore regionale Remigio Ceroni su un possibile aiuto esterno di Forza Italia, aveva bacchettato l’Ulivo per la posizione assunta da Grassetti.

“Non si capisce perché non abbia suscitato altrettanto clamore l’uscita dell’esponente di An Grassetti in appoggio a Belcecchi” si domandava Melappioni. Pronta la replica dell’avvocato jesino. “Solo un avvertimento agli elettori del centrodestra – spiega Grassetti - se vincerà Melappioni, Montali (Fi) e Santinelli (An) non andranno in Consiglio, che vedrà per questo presenti più consiglieri di sinistra di quanto invece non sarebbe se vincesse Belcecchi”.

Due consiglieri in più, un’opposizione più forte anche se Grassetti infine se la prende anche con i vertici dei partiti della Cdl che “ci hanno ridotto a dover comunque tifare per uno dei due candidati della sinistra, quando invece questa volta avremmo avuto finalmente la possibilità di far sedere un nostro rappresentante nel seggio più alto (e comunque di partecipare ad una sfida entusiasmante tra Destra e Sinistra, come in molte altre città del Paese).





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 giugno 2007 - 1132 letture

In questo articolo si parla di