Serra San Quirico: successo per Ape, laboratorio ambiente e paesaggio

30/11/-0001 -
Come si concilia la necessità di sviluppo infrastrutturale con la domanda di qualità ambientale? Di questo equilibrio, che coinvolge interessi apparentemente inconciliabili, si è discusso ieri a Serra San Quirico nel corso di un seminario pubblico nell'ambito del Laboratorio dell'ambiente e del Paesaggio, il progetto pilota per le Marche del programma APE (Appennino Parco d'Europa).

da Legambiente


Il laboratorio, promosso e finanziato (con finanziamenti europei Leader+) dai 5 GAL della regione, attuato e co-finanziato di concerto dai Parchi e dalle Aree Protette marchigiane dell'entroterra, con il coordinamento della CM Esino-Frasassi -ente gestore del Parco Gola della Rossa- e la partecipazione di Legambiente Marche, ha come obiettivo generale quello di accrescere l’importanza del paesaggio nella programmazione, gestione e controllo delle azioni di trasformazione del territorio, promuovendo forme innnovative di integrazione tra la pianificazione paesaggistica e quella delle aree protette, avviando un nuovo modo di progettare le opere sensibile al paesaggio, puntando al recupero dei paesaggi già compromessi o a forte rischio di degrado, con particolare attenzione agli aspetti naturalistici.

Dei tre moduli scientifico-didattici in cui si articola il progetto, il seminario di ieri è stato il primo del modulo B - Inserimento delle opere infrastrutturali nei paesaggi protetti. Si è discusso infatti di: “Conservazione e sviluppo nel Parco della Gola della Rossa e di Frasassi. Possibili integrazioni”, “Domanda di infrastrutture nello scenario di sviluppo”, “Revisione del PPAR come occasione per nuove strategie di valorizzazione paesaggistica” e dei “Valori del paesaggio nel progetto di infrastrutture. Prospettive di intervento”.

All'incontro, interessante e partecipato, hanno preso parte il Direttore del Parco Gola della Rossa e di Frasassi Massimiliano Scotti, il coordinatore del Laboratorio Rocco Corrado, l'assessore all’Ambiente di Serra San Quirico Pier Luigi Adorisio, il dirigente del Servizio Governo del Territorio Mobilità ed Infrastrutture della Regione Marche Rodolfo Novelli, il dirigente P.F. Informazioni Territoriali e Beni Paesaggistici della Regione Marche Achille Bucci e Massimo Angrilli per l'Università di Chieti e Pescara. Al termine degli interventi si è tenuta la tavola rotonda “Le aspettative del territorio”coordinata dal Presidente della CM Esino-Frasassi Fabrizio Giuliani alla quale sono intervenuti alcuni amministratori della Giunta Regionale e Provinciale, i sindaci dei comuni del Parco, il dirigente Servizio Ambiente e Paesaggio della Regione Marche Antonio Minetti, il dirigente P.F. Mobilità Trasporti e relative Infrastrutture della Regione Marche Paolo Pasquini, il dirigente VII Settore della Provincia di Ancona Roberto Renzi, e diversi esponenti di WWF Marche, Legambiente Marche, Italia Nostra, del Consorzio Frasassi, della Società Quadrilatero S.p.A. e della Rete Ferroviaria Italiana-Zona Territoriale Adriatica.
Per ulteriori informazioni: www.paesaggio-laboratorio.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 giugno 2007 - 1279 letture

In questo articolo si parla di