Fabriano: presto un secondo elicottero per la protezione civile

2' di lettura 30/11/-0001 -
Due elicotteri per il nuovo servizio di elisoccorso: uno con base in Ancona, l’altro a Fabriano.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Il secondo, in particolare, oltre all’emergenza sanitaria, sarà a disposizione per gli interventi di protezione civile e verrà equipaggiato per attività di “soccorso e ricerca”.

Potrà, quindi, operare nel territorio montano, coprendo le zone impervie di confine tra Marche e Umbria, a seguito degli accordi già avviati tra le due Regioni. Su proposta dell’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani, la Giunta regionale ha incaricato l’Azienda ospedaliere “Ospedali riuniti” di Ancona a espletare la gara di appalto per un servizio di elisoccorso con due elicotteri.

L’azienda aveva gia curato la gara del 2000, affidando un incarico quinquennale scaduto nel 2006 e prorogato, poi, al 30 giugno 2007. La nuova gara prevedrà la disponibilità di due aeromobili, abilitati per il volo notturno, in vista di una possibile estensione del servizio, attualmente erogato solo nelle ore diurne. I due velivoli saranno dislocati presso l’elisuperficie di Torrette di Ancona, l’altro in quella di Fabriano, in corso di realizzazione, su indicazione della Protezione civile. Copriranno l’intero territorio regionale, sia la fascia costiera che quella montana, con interventi operativi garantiti nell’arco di 20 minuti. Il secondo elicottero, come evidenziato nella delibera di Giunta, viene attivato “in attesa di allestire un terzo elicottero di soccorso completamente a disposizione della protezione civile”.

Il dipartimento regionale, infatti, ha previsto la realizzazione di una decina di elisuperficie, abilitate al volo notturno, per coprire l’intero territorio regionale con un servizio di elisoccorso che integri gli interventi sanitari con quelli di protezione civile. La scelta di Fabriano, si legge nella relazione della Protezione civile, risulta idonea in quanto “si colloca la centro dell’asse montano e limitrofa anche al territorio umbro, che attualmente risulta sprovvisto di eliambulanza”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 giugno 2007 - 2507 letture

In questo articolo si parla di