Staffolo: arrestato un cinese clandestino in un laboratorio tessile

30/11/-0001 -
I Carabinieri della locale Stazione, hanno fatto irruzione in una ditta di manifatture tessili, gestito da Cinesi.

di Michele Pinto
michele@vivere.marche.it


Qui i militari nel cuore della notte hanno trovato quattro cittadini cinesi intenti a lavorare, tre erano in regola con il permesso di soggiorno, uno il trentenne G.S.H. non aveva ottemperato al decreto di espulsione emesso dal Questore di Terni il 15.05.2007, pertanto veniva arrestato.

Successivi accertamenti permettevano di accertare che il laboratorio non in regola con le varie concessioni amministrative è di proprietà di una connazionale dell’arrestato Z.A. trentottenne in regola con il permesso di soggiorno, la quale veniva segnalata all’A.G. per aver occupato, alle proprie dipendenze un lavoratore straniero privo del permesso di soggiorno, favorendone la permanenza nel territorio dello Stato.

Dalle prime verifiche è emerso che in quel laboratorio si producevano delle giacche commissionate da una ditta italiana della zona. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare la regolare posizione lavorativa degli altri tre cinesi e la regolarità nel contratto di locazione della struttura.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2007 - 1195 letture

In questo articolo si parla di





logoEV