Finale scudetto, la Monteschiavo perde a Perugia

30/11/-0001 -
La Despar conferma il sestetto di gara1 e scende in campo con Fofao al palleggio, Zetova opposta, Walewska e Gioli centrali, Francia e Del Core alla banda, Arcangeli libero.
La Monte Schiavo Banca Marche presenta una novità in posto quattro ed inizia con Marinova in regia in linea con Togut, Bown e Petkova al centro, Rinieri e Cella attaccanti ricevitrici, libero Zilio.

da Monte Schiavo Banca Marche Volley
www.vms-volley.com


Inizia in maniera più contratta la gara la Monte Schiavo che è costretta a colmare più volte lo svantaggio di tre punti (8-5 e 12-9).
Togut e compagne riescono a ripristinare la parità a quota 12 e al secondo time-out tecnico c’è il sorpasso jesino: 15-16.
Si lotta punto a punto fino al 18 pari. Perugia assesta il break decisivo e stacca le avversarie, troppo fallose al servizio (ben 7 gli errori alla fine), ritrovandosi avanti 22-18.
La Monte Schiavo non molla e si riporta sotto (23-22). Il solito errore in battuta taglia le gambe alla rimonta jesina: 24-22.
Togut accorcia le distanze (24-23), ma Gioli chiude subito dopo.

Parte meglio nel secondo set la Monte Schiavo Banca Marche (5-8) che tuttavia non riesce ad amministrare saggiamente il vantaggio. La Despar aggancia le avversarie a quota 9 e cerca subito la fuga. Sul 12-12, il primo strappo: 14-12.

Le jesine restano vicine ma sul 17-16, Perugia allunga e va a +3. Migliori le percentuali d’attacco delle padrone di casa (59% contro il 38% delle ospiti), che trovano in Zetova e Francia le loro trascinatrici. Abbondanza prova con le sostituzioni: dentro Jaqueline per Cella e Calloni per Petkova. La situazione però non cambia e Perugia resta a +4 (22-18): conduce gli scambi e chiude il parziale con due attacchi di Francia.

Sotto 2-0, le jesine faticano a riprendersi (8-4 e 14-9). Sul 15-10, la Monte Schiavo prova a rimontare (15-13) ma le avversarie non sbagliano niente e capitalizzano gli errori delle giocatrici di Abbondanza (3 uno dietro l’altro). Perugia così si spinge sul 19-15 e gestisce lo scarto senza troppi problemi. La Monte Schiavo tenta in tutti i modi di restare in gara e sul 24-19 annulla tre match-ball alle padrone di casa. Un servizio out di Calloni pone fine alla rimonta e alla gara.

Mercoledì prossimo, a Jesi, alle ore 20.30, si giocherà gara3. La Monte Schiavo deve vincere per continuare il suo cammino nella finale scudetto.

Tabellino

Finale Scudetto – Gara 2
DESPAR PERUGIA – MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI 3-0

DESPAR COLUSSI:
Waleswka 13, Grbac n.e., Crisanti n.e., Zetova 14, Fofao 2, Decordi n.e., Arcangeli L, Sacco, Usic n.e., Francia 10, Del Core 9, Gioli 8.
All. Barbolini

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE:
Petkova 3, Togut 14, Giogoli, Marinova 2, Rinieri 16, Bown 9, Zilio L, Jaqueline 5, Calloni 1, Cella 3. All. Abbondanza

ARBITRI:
Nicola Castagna di Bari e Matteo Cipolla di Palermo

PARZIALI:
25-23, 25-20, 25-22

NOTE:
durata set: 25’, 24’, 26’; Despar: attacco 49%, battute errate 4, battute vincenti 5, ricezione 66% (perfetta 45%), muri 8. Monte Schiavo: attacco 46%, battute errate 13, battute vincenti 2, ricezione 71% (49%), muri 7. Spettatori 4300





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 giugno 2007 - 978 letture

In questo articolo si parla di





logoEV