Massaccesi ringrazia i cittadini di Jesi

30/11/-0001 -
Daniele Massaccesi ritiene doveroso ringraziare i cittadini di Jesi per il successo elettorale della lista di Alleanza Nazionale, ben superiore (di 3 punti percentuali e, soprattutto, di numero di voti) a quello del 2002, conseguito anche allora in analoghe circostanze (il partito, correndo in solitario, presentava un proprio candidato sindaco, e la percentuale dei voti ottenuti si attestò intorno al 10%).

da Daniele Massaccesi


Oggi, e questo è il dato politico più importante, A.N. è il secondo partito a Jesi, difendendo ed anzi rafforzando il ruolo della destra in città, in un complessivo quadro di centro-destra che ha registrato una flessione ma che non potrà non essere caratterizzato da questo voto, prendendo “lezione” ed indicazioni da quanto democraticamente richiesto, con forza, dagli elettori, e così ricostituendosi rapidamente, e senza polemiche, per un’azione sempre più incisiva, puntuale ed efficace.

Il risultato ottenuto è dovuto a scelte chiare e trasparenti di A.N., che hanno permesso di cogliere l’apprezzamento di molti cittadini, anche elettori in passato a sinistra, ed all’impegno di quanti, soprattutto i neofiti della politica, hanno messo a disposizione il loro entusiasmo e la loro passione: non era nei programmi politici di A.N. appoggiare un candidato di centro sinistra , pur alternativo alla Giunta uscente, per il solo “gusto” di un rinnovamento fondato, in mancanza di veri elementi di novità, sulle parole o di “far cadere” l’altro candidato di sinistra – il Sindaco Belcecchi -, a cui si è sempre imputato, e lo si fa anche oggi, di aver amministrato male la città di Jesi, ed i cui risultati amministrativi sono apparsi l’antitesi della buona gestione ed esempio di cattivo “governo” di una città (già giustamente penalizzato il 27 e 28 maggio, con una rilevantissima emorragia di voti, e vincitore al ballottaggio solamente con un margine esiguo e striminzito) – e la valutazione negativa, contrariamente ad altri, non viene cambiata, neanche scambiandola con un piatto di lenticchie, seppure intelligentemente “preparate”! -.

Oltre all’impegno all’interno del Consiglio Comunale, i consiglieri di Alleanza Nazionale garantiscono una opposizione dura, costante e corretta, senza protagonismi, ma puntando sul ruolo centrale del partito che, anche da solo, ha dimostrato di essere forte abbastanza ed autorevole. Ci si attendeva, pur nella assoluta distinzione, chiarezza, segni concreti di rinnovamento, indicazione della “squadra”, elementi di novità e di coraggio in vista del ballottaggio: nulla di tuttociò si è avuto, da qui una decisione sofferta ma inevitabile, senza dietrologie e senza misteri, e che è stata condivisa dalla stragrande maggioranza degli iesini, che ha preferito protestare e non votare (e la sinistra mediti su questo dato, l’astensione è pari al 47%!!).

Ora è tempo di lavorare nell’interesse della città e di lasciare da parte polemiche e rivalità, superando una situazione che non può essere caratterizzata da veleni, vendette o protagonismi, ma che deve saper utilizzare esperienze e professionalità, senza voglia di epurazioni, in una reale volontà di superamento dell’attuale situazione di degrado, o di declino, come qualcuno preferisce: da parte di A.N., si mettono da parte le illazioni su chi è stato favorito dal non-voto del centrodestra, su chi, come il Sindaco uscente e confermato, si è avvalso, nel contempo, di partners improvvisati e sorprendenti, magari alla ricerca di qualche spazio – piccolo o grande che sia – o di rivincite personali.

Occorre guardare avanti e vedere se il tempo, come spesso lo è, è galantuomo, anche nei confronti del centro-destra, a cui si dovrà guardare con attenzione, per una rinnovata presenza, e con fiducia.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 giugno 2007 - 1071 letture

In questo articolo si parla di





logoEV