Morte del piccolo Matteo, assolti i medici indagati

30/11/-0001 -
Nessun colpevole per la morte del piccolo Matteo Fiordelmondo, il bimbo di sei anni, residente a Jesi, caduto a Corinaldo durante la festa di Halloween il 29 ottobre scorso.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Il gip di Ancona ha infatti accolto la richiesta di archiviazione della Procura rigettando ogni responsabilità da parte dei tre medici indagati per omicidio colposo. Si tratta di Gianluca Cavolta, del pronto soccorso, Patrizia Vinelli, pediatra, e di Roberto Castricini, ortopedico.

Il piccolo Matteo, a seguito della frattura era stato trasportato dai famigliari in ospedale dove era stato dimesso dopo l’ingessatura della gamba. Tornato a casa però il piccolo, dopo circa tre giorni, ha cominciato ad accusare febbre alta, dolori addominali e nausea. Una corsa disperata ancora verso l’ospedale dove però Matteo muore il 3 novembre.

Per i medici si trattò subito di embolia che, alla luce della decisione del gip, non ha responsabili. Una decisione che conferma la perizia effettuata subito dopo il decesso del piccolo Matteo dal medico legale che effettuò l’autopsia.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 giugno 2007 - 1679 letture

In questo articolo si parla di