Ambarabà porta in piazza spettacoli e giochi di marionette

30/11/-0001 -
Piazza della Repubblica diventa campo di battaglia per una guerra a suon di cuscinate.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


E’ solo uno dei 16 eventi previsti dalla la nona edizione di Ambarabà, il festival itinerante di burattini, marionette e teatro di figura. Nella piazza jesina, (3 luglio, ore 21.30) in particolare la Compagnia Il Melarancio di Cuneo darà vita ad una scatenata animazione coinvolgendo il pubblico nell'allestimento dello spazio, dettando le regole del gioco e dando il via alla battaglia. Centinaia di leggerissimi cuscini multicolori cadranno dall'alto e, in una reazione a catena, esploderà la battaglia.

A tempo di musica gli spettatori si troveranno coinvolti in una piccola follia collettiva, dove tutti, giovani, vecchi, donne, uomini e bambini combattono contro tutti, fino allo sfinimento dei partecipanti. Gran finale con un il grande telo colorato che, una volta gonfiato, permetterà agli spettatori di nuotare, rotolare, gattonare e ovviamente riposarsi dopo tanta fatica.

Un mese, 16 rappresentazioni a partire da giovedì 22. Da questa data, per tre giorni a Santa Maria Nuova prenderà il via il Festival dei Monelli: sarà una vera e propria full immersion con spettacoli tra il pomeriggio (dalle 19) e la sera (dalle 21) che coinvolgeranno i bambini del paese che alla fine dovranno decretare la compagnia migliore tra le sei, tutte marchigiane, che daranno vita nei giardini della ludoteca comunale agli spettacoli. Il pomeriggio si animerà fin dalle 17 con gli animatori della ludoteca “Riù il riciclo”. “Il nostro obiettivo – spiega Francesco Mattioni, direttore artistico della manifestazione – è quello di portare bambini e famiglie ad avvicinarsi al teatro”.

Gli spettacoli proseguiranno a Marina di Montemarciano (piazza Michelangelo, 1° luglio, “Il brutto anatroccolo”), a a Montecarotto (centro storico, 6 luglio, “Il rapimento del principe Carlo”), a Monsano (piazza dei Caduti, 7 luglio, “L’elefante scureggione”), a Chiaravalle (Chiostro dell’Abazia, 11 luglio, “Cinderella Vampirella” e 18 luglio, “Le nuove fiabe del Funesta”).

Quattro gli appuntamenti per Jesi: oltre alla già citata battaglia dei cuscini, anche “Il gran circo dei burattini” (piazza della Repubblica, 10 luglio), “La Premiata Ditta Scintilla” (17 luglio), e “Dighe de sì (ovvero dighe de no)” (24 luglio).

Per il gran finale ci si sposterà a Serra San Quirico dal 25 al 29 luglio per la rassegna “Il Paese dei Balocchi”. Al Teatro Arena si svolgeranno gli spettacoli “Il mondo di Oscar” del Teatro Pirata, “Fagiolino nel bosco incantato” del Centro Teatrale Corniani, “Circus on Ice” e “Cinderella Vampirella” del Teatro Pirata, e per finire in bellezza “Famme de Rue! La festa in piazza!” a cura del Wanda Circus. Nella stessa serata del 29 luglio, a Colle Celeste di Maiolati Spontini, verrà rappresentato lo spettacolo “A Siviglia c’è un barbiere” del pesarese Renzo Guerra.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 giugno 2007 - 1239 letture

In questo articolo si parla di