Chiaravalle: 90 mila euro per la nuova sede del Cag

30/11/-0001 -
Entro i primi mesi del nuovo anno una nuova sede per il Centro di Aggregazione Giovanile.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Il Comune intende ristrutturare l’ex casa del custode del Campo Boario, situata in via Gramsci, per trasferire i ragazzi del Cag, attualmente al primo piano di una palazzina in via Rinascita che ospita anche abitazioni.

Una convivenza spesso difficile tra le attività dei giovani e le esigenze dei residenti. “Abbiamo valutato – spiega il sindaco Daniela Montali – che la nuova sede sarà una disposizione più idonea: una palazzina autonoma che offre diversi vantaggi come essere più accessibile, avere a disposizione parcheggi ed un’area all’aperto per dare la possibilità ai ragazzi di organizzare attività all’esterno”.

I lavori riguarderanno soprattutto il potenziamento dei servizi igienici e i collegamenti internet. Le altre sale ricreative saranno decise in collaborazione con i ragazzi e gli educatori del Centro.

“L’obiettivo – conclude il sindaco – è creare un punto di ritrovo, una sede funzionale e dignitosa che risponda alle esigenze dei ragazzi”.

Costo dell’intera operazione, 90 mila euro che saranno coofinanziati dalla Regione Marche. Per il momento la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo. Ora si attende per l’autunno un pronunciamento della Regione per il via libera al finanziamento. Subito dopo partirà la gara d’appalto e i lavori di ristrutturazione che dovrebbero portare, salvo imprevisti, all’inaugurazione della nuova sede del Cag entro i primi mesi del 2008.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 giugno 2007 - 1118 letture

In questo articolo si parla di