Zagaglia chiede chiarimenti sulla demolizione del muro dell'ex mattatoio

30/11/-0001 -
Il consigliere comunale della Demcorazia Cristiana Vincenzo Zagagli ha inviato una lettera apera al sindaco Fabiano Belcecchi in merito alla demolizione del muro dell'ex mattatoio comunale.

da Vincenzo Zagaglia
consigliere comunale Democrazia Cristiana


Martedì scorso mi sono trovato a passare per Via Don Minzoni e mi sono accorto che alcuni operai stavano demolendo il muro di cinta dell’ex mattatoio di proprietà comunale.

Mi sono chiesto come mai quel muro al quale fino a pochi giorni fa erano stati fissati i tabelloni per l’affissione dei manifesti pubblicitari per la propaganda diretta ed indiretta per le elezioni amministrative ora fosse diventato così pericoloso.

Mi sono chiesto se Lei ha autorizzato l’affissione sapendo che quel muro potesse cadere e mettendo quindi in pericolo l’incolumità di coloro che sono andati ad affiggere i manifesti, me compreso.

Guardando intorno non ho trovato nessun tabellone che indicasse il tipo di lavoro da eseguire, il numero della concessione edilizia, la Ditta che doveva eseguire i lavori con la relativa indicazione di iscrizione alla C.C.I.A., il nome del progettista dell’opera, il Direttore dei lavori, il responsabile dei calcoli del muro in cemento armato che si doveva realizzare, l’importo dell’opera, la data di inizio e fine dei lavori come prevede la legge.

Ora mi chiedo: valeva la pena spendere tutti quei soldi visto che la zona rientra nel progetto di recupero del campo boario tanto sbandierato nella campagna elettorale appena trascorsa? Non era forse meglio acquistare quattro pali in acciaio e fissarci una rete metallica? Si sarebbe speso molto meno.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 giugno 2007 - 1371 letture

In questo articolo si parla di