Calcio: la Jesina femminile, una realtà sempre più splendente

30/11/-0001 -
Gli arrivi di due bandiere della Vigor Senigallia come Rosciani e Tagliabracci (ma ne arriveranno altre) fa della società jesina, sponsorizzata Edp, una realtà sempre più consolidata e in costante crescita nel panorama del calcio femminile regionale e di tutto lo sport cittadino.

di Andrea Pongetti


Con l'arrivo, annunciato da un paio di giorni, di Elisa Rosciani e Silvia Tagliabracci, bandiere della Vigor Senigallia da tre anni in serie A1, la Jesina Edp dimostra di fare davvero sul serio e di puntare in alto, proseguendo sul binario delle ultime stagioni che l'hanno vista come società emergente pur nella vastità dell'offerta sportiva cittadina.

Ne abbiamo parlato con Sonia Sdogati, allenatrice della compagine jesina, ma prima anche giocatrice della stessa Vigor, e, grazie anche a ciò, conoscente di lunga data dei due nuovi arrivi. “Sicuramente si sta creando una squadra forte, direi più per la A2 che per la serie B, anche se il ripescaggio non è ancora sicuro e in questi casi è meglio andarci cauti - attacca Sonia. - Gli arrivi di Elisa Rosciani e Silvia Tagliabracci, che conosco bene, sono due grandi colpi. La squadra tra l'altro, che pur era già molto forte lo scorso anno, verrà già nelle prossime ore ulteriormente rinforzata con altri elementi (provenienti ancora dalla Vigor; si parla di due, se non addirittura tre giocatrici, anche queste di spessore) a conferma di progetti seri e ambiziosi”.

Un realtà davvero in crescita in effetti quella della Edp...
Certamente. Da questo punto di vista siamo un'isola felice perché il calcio femminile in Italia non vive affatto un buon momento, sono molte le società in difficoltà mentre qui stiamo raccogliendo i frutti di un ottimo lavoro svolto da diverso tempo e ancora adesso. C'è una dirigenza ampia e locale, con uno sponsor importante che ci sostiene attivamente da due anni ma soprattutto c'è un'ottima organizzazione fin dal settore giovanile, che qui è molto importante e seguito. La società dal canto suo non ci fa davvero mancare nulla, e anche se le giocatrici prendono soltanto dei rimborsi spese, sembra davvero di essere in una società professionistica tanto buona è l'organizzazione. Non posso che essere entusiasta della scelta fatta quando son venuta qui”.

E nonostante i tanti sport, anche ad alto livello, che vi sono a Jesi, anche l'interesse attorno a voi sembra in costante aumento...
Si, specialmente negli ultimi tempi sui giornali e sul web si parla di noi, e cominciamo a far breccia nell'interesse dei media accostandoci un po' alle realtà guida della città come la Monteschiavo Volley e la Fileni Basket . Anche il pubblico al campo, che tradizionalmente purtroppo nel calcio femminile non è mai troppo numeroso, piano piano mostra segnali di crescita. Di certo la nostra è una realtà viva e si vede anche da queste cose”.

Inevitabile in conclusione una domanda sulla Vigor Senigallia, che in preda a forti difficoltà economiche sembra sul punto di cedere lo scettro di società guida del movimento marchigiano proprio a voi, ma soprattutto rischia di scomparire dal calcio nazionale...
Non posso che rammaricarmi per le difficoltà che la società rossoblu sta attraversando. Lì ho trascorso dieci anni della mia carriera che di certo non potrò dimenticare. Purtroppo, come dicevo, per resistere per molti anni a certi livelli servono risorse, non solo economiche, importanti, che non in ogni realtà si riesce ad avere e a creare”.

E allora non resta che sperare che il ripescaggio arrivi davvero anche perché la squadra che si sta costruendo per la serie B rischierebbe davvero di essere una fuoriserie ammazzacampionato. Le tre Coppe Disciplina vinte dalla società negli ultimi quattro anni alimentano le speranze di essere ammesse alla serie A2, così come il secondo posto in campionato conquistato nella stagione 2006-07.
Tra un paio di settimane se ne saprà qualcosa di più.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 giugno 2007 - 2046 letture

In questo articolo si parla di