In Cattedrale il concerto d'organo di Fabiola Frontalini

30/11/-0001 -
Si terrà in Cattedrale mercoledì 4 luglio alle ore 21,15 il concerto d’organo di Fabiola Frontalini.

dalla diocesi di Jesi


Maestro d’organo di Staffolo, direttore artistico dell’associazione Organistica Vallesina, organista della Chiesa Sant’Andrea di Castelferretti e del duomo di San Ciriaco, Fabiola Frontalini ha concluso il biennio di specializzazione in repertorio classico-romantico al conservatorio di Cesena.. Organista per sette anni a San Lorenzo e san Leonardo di Cupramontana, ha conseguito la maturità all’Istituto Statale d’Arte di Jesi, nel 2002, diplomata in organo al Conservatorio di Pesaro, aveva iniziato a suonare il pianoforte, e poi, quasi per caso, è entrata, quattordicenne, al Corso di Organo del Conservatorio.

“Uno strumento difficile da suonare ma che affascina per la scelta di registri e non annoia mai – racconta Fabiola - La mia tesi per la specializzazione è un rapporto tra l’organo e l’orchestra, perché l’organo è l’orchestra della chiesa: ciò che suono sono trascrizioni di pezzi per orchestra. Da sempre suonavo in chiesa a Staffolo, fin da quando avevo sette anni”.

Fabiola proporrà in Cattedrale due brani per organo, gli stessi che ha suonato per la tesi della specializzazione. Il primo brano è un concerto di Vivaldi trascritto per organo da Bach, il primo compositore ad accorgersi della potenzialità dell’organo, strumento che da solo può sostituire l’orchestra.

Eseguirà poi la Prima Sonata di Vuilmant, compositore francese della seconda metà dell’Ottocento che ha scritto lo stesso pezzo per organo, poi per orchestra e poi ancora per organo aggiungendo delle modifiche che aveva già previsto nella seconda stesura per l’orchestra. L’organista invita a partecipare al concerto per ascoltare la particolarità della musica per organo e festeggiare con lei la sua specializzazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 giugno 2007 - 2466 letture

In questo articolo si parla di