Dialetto Mon Amour: in scena vanno gli idiomi dialettali

30/11/-0001 -
Sono ben 44 i dialetti che hanno tentato la partecipazione ma solo 5 sono le compagnie che hanno superato la selezione.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Napoli, Venezia, Pesaro, Bologna e Siracusa con i rispettivi dialetti saranno rappresentate sul palco del Festival Nazionale del Teatro Dialettale di Agugliano per aggiudicarsi la Guglia d’Oro. E a premiare il vincitore ci sarà Stefano Masciarelli che poi si esibirà anche in uno spettacolo di musica e cabaret.

Spettacolo d’esordio, venerdì 20 luglio alle 21.30 nel piazzale Anspi-Cop che ospiterà tutta la rassegna, con “Il gobbo di Notre Naple”, per la regia di Mauro Palumbo, della compagnia teatrale “Scusate… il Tarlo” di Frattamaggiore. L’edizione di quest’anno, la quinta, prevede anche due spettacoli fuori concorso: lo spettacolo di burattini in dialetto umbro della compagnia “il Gufo” e “C’era na’ volta… Ancona” della compagnia “La banda dei brufoli” ((Martedì 24) e “la jella, venerdì 17” dei “Gira… soli” di Castelfidardo (mercoledì 25).

L’organizzazione è come di consueto dell’associazione culturale La Guglia che in questa edizione si è avvalsa del contributo di Banca Marche e la collaborazione del Centro Servizi Volontariato per una manifestazione che può vantare addirittura il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gli encomi di Presidente della Repubblica, del Senato e della Camera che ha aggiunto anche il conferimento di una medaglia. Senza dimenticare naturalmente Regione Marche, Provincia di Ancona e Comune di Agugliano.

“In un territorio come il nostro, molto legato alle proprie tradizioni – ha sottolineato Massimo Bianconi (nella foto sotto), direttore generale di Banca Marche - far rivivere i dialetti e la loro carica espressiva è espressione di una regione che sa guardare avanti, ma senza perdere le proprie radici e sa creare valore aggiunto e farsi apprezzare. In questo mondo così globalizzato e dai messaggi ‘omologati’, è importante che in particolare i giovani si avvicinino a questa forma di teatro ”.

A salire sul palco saranno in tutto circa 75 attori, che porteranno in scena 5 spettacoli per altrettanti dialetti, rappresentandoli in maniera comprensibile, pur mantenendo la cadenza dialettale, come previsto dal regolamento. Per la selezioni ci si è basati sulla comprensibilità davanti ad un pubblico marchigiano: alcuni lavori in dialetto troppo stretto sono stati quindi scartati anche se non mancano rappresentazioni interessanti come “Il mercante di Venezia” di Shakespeare rivisitato in lingua veneta dal Teatro Immagine di Salzano (Sabato 21).

“Nel dialetto – spiega Giorgio Balercia(nella foto in alto), Presidente de La Guglia – c’è il dna di un popolo, la sua identità più profonda e più vera, con le sue peculiarità, i suoi modi di fare e di dire, la sua ironia e la sua tristezza. Ecco il perché di questo Festival, nato dalla volontà di fare qualcosa per salvaguardare il patrimonio dialettale e al tempo stesso, promuovere il teatro come momento di incontro, di aggregazione e di scambio culturale, tra i gruppi stessi e tra le compagnie e gli spettatori”.

Questo il calendario completo del Festival:
Venerdì 20 luglio:
Compagnia Teatrale “Scusate … il Tarlo” di Frattamaggiore (Na): “Il gobbo di Notre Naple” di Mauro Palumbo

Sabato 21 luglio:
Compagnia “Teatro Immagine” di Salzano (Ve): “Il mercante di Venezia” testo di P. Costalunga, liberamente tratto da W. Shakespeare

Domenica 22 luglio:
Compagnia Teatro “La piccola ribalta“ di Pesaro: “Me, te e … Lia !!” di Franco Ferri

Martedì 24 luglio - serata per i bambini (fuori concorso, ingresso gratuito):
Compagnia “Il gufo” di Jesi (An) - spettacolo di burattini Compagnia “La banda dei brufoli” di Ancona, presenta “C’era na’ volta …. Ancona” di Patrizia Falcioni

Mercoledì 25 luglio (fuori concorso):
Compagnia Teatrale “I gira… soli” di Castelfidardo (An) : “La jella, venerdì 17” di Stefano Pesaresi e Roberto Perini

Venerdì 27 luglio:
Compagnia Teatrale “Il Ponte della Bionda” di Bologna: “Festa di matrimonio” di F. Carpani, G. Giusti, E. Paselli

Sabato 28 luglio:
Nuova Compagnia Teatrale “Priolo Gargallo” di Siracusa: “L’aria del continente” di Nino Martoglio

Domenica 29 luglio:
Cerimonia di premiazione Spettacolo di musica e cabaret con STEFANO MASCIARELLI






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 luglio 2007 - 1761 letture

In questo articolo si parla di