Olivi: il turismo jesino gode di ottima salute

30/11/-0001 -
Il turismo jesino? Gode di ottima salute, le proiezioni parlano di un aumenti sia dell’offerta sia delle presenze. E’ presto per tirare le somme, cifre ufficiali saranno diramate solo a settembre, ma il neoassessore al Turismo Daniele Olivi, nel suo primo giro tra le categorie, si dice ottimista sulle potenzialità della città e vede nella Vallesina il futuro del turismo della città.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


“Sono sensazioni – illustra Olivi - che ho ricevuto direttamente dagli operatori: sta andando bene. Sto effettuando un giro informativo presso gli operatori economici per ascoltarli prima di elaborare il programma di mandato”.

C’è grande soddisfazione per lo sportello turistico, alla sua prima estate di operatività: aperto dalla mattina fino alle 19 è diventato un punto di riferimento per i visitatori di Jesi anche grazie ad un database dove sono riportate tutte le strutture ricettive della zona. E tra queste, a fare il salto di qualità, sono quelle non alberghiere. Soprattutto aumentano i bed & breakfast.

Alcuni aspetti sono però da migliorare. “Più che migliorare – spiega Olivi – direi implementare. Ad esempio più presenza della Polizia Municipale sul territorio non come repressione ma come vicinanza. Un altro aspetto è il proiettarsi di Jesi nella Vallesina, lavorando tutti attraverso un marketing territoriale”.

Bene dunque i dati anche se all’estate jesina manca ancora un tassello importante per una città che punta su un tipo di turismo sostenibile fatto di verde, enogastronomia e cultura: il cartellone di JesiEstate 2007. Messo a punto dall’ex assessore Leonardo Animali, che però non ha fatto trapelare nulla dopo la sua elezione a consigliere provinciale, il programma di eventi estivi doveva essere presentato dopo la formazione della Giunta, dal nuovo assessore alla Cultura.

La campagna elettorale con annesso ballottaggio e la diatriba sulla delega alla Cultura tra il sindaco Fabiano Belcecchi e Rifondazione Comunista hanno ritardato la presentazione. In più in mezzo ci si sono messe anche le ferie del primo cittadino che solo lunedì è tornato in città. A questo punto JesiEstate dovrebbe essere presentata direttamente da Belcecchi. Ma già oltre la metà di luglio. Della serie: non è mai troppo tardi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 luglio 2007 - 895 letture

In questo articolo si parla di