Falconara: gran finale per Esino Festival con la musica abruzzese

30/11/-0001 -
La VI Edizione dell’Esino Festival propone un fine settimana di musica e momenti di degustazione a chiusura della sua ennesima stagione di successo e partecipazione.

da Esino Festival


Ad inaugurare il week end sarà l’appuntamento di venerdì 20 luglio con il concerto di musica popolare abruzzese del gruppo “Lu Passagalle”: lo spettacolo avrà la cornice della Corte di Rocca Priora con inizio alle ore 21.30.

Un concerto che si inserisce all’interno della rassegna promossa dal Comune di Falconara Marittima, servizio Turismo. “Anche quest’anno il programma della rassegna è finalizzato alla conoscenza e valorizzazione dell’habitat fluviale dell’Esino, straordinaria risorsa ambientale e culturale” – sottolinea l’Assessore alla Cultura e al Turismo Emanuele Lodolini. “L’Esino” – prosegue Lodolini – “ è simbolo di una necessaria politica sulla sostenibilità ambientale, oltre che irrinunciabile protagonista della nostra storia e custode geloso delle nostre tradizioni”.

La chiusura ufficiale avverrà poi nel pomeriggio di domenica 22 luglio dalle ore 18 .00 in poi all’interno della tenuta di Rocca Priora, con la Festa popolare in cui si avvicenderanno degustazioni di prodotti tipici e presentazione della linea cosmetica Caudaliè Paris, a base di estratti d’uva. Il coordinamento musicale dell’Esino Festival è di Riccardo Rocchetti. Gli incontri sono ad ingresso libero.

Dopo venticinque anni di ricerca sul campo in Terra d’Abruzzo, Carlo Di Silvestre, etnomusicologo, nel 1998 fonda con Guerino Marchegiani, Graziella Guardiani e Marco Giacintucci la Compagnia di Canti Popolari “Lu passagalle” al fine di diffondere e valorizzare la musica di tradizione orale abruzzese. La scelta del repertorio, l’uso di strumenti tradizionali e di tecniche espressive di intimo coinvolgimento, sono gli elementi utilizzati da “Lu passagalle” per interpretare e riproporre una musica che, vissuta in passato in funzione del ciclo della vita umana e del calendario agricolo, ora coinvolge ed entusiasma un pubblico attento all'ascolto.

La rielaborazione del canto abruzzese diviene asse portante di tutte le attività del gruppo, il quale coordina anche un Centro di tradizioni abruzzesi. “Lu Passagalle” organizza laboratori incentrati su: repertorio tradizionale abruzzese, tecnica vocale, tamburello (stile abruzzese), chitarra battente, colascione, zampogna, organetto, mandola e violino.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 luglio 2007 - 1147 letture

In questo articolo si parla di