JesiEstate, la maggioranza difende Belcecchi

30/11/-0001 -
Dopo giorni di polemiche sui ritardi di JesiEstate, i partiti di maggioranza fanno quadrato attorno a Fabiano Belcecchi. Proprio ieri infatti, il sindaco ha fatto sapere attraverso un comunicato stampa che la programmazione estiva prevedrà alcuni importanti eventi per il mese di agosto e settembre. La presentazione a breve.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Ma intanto l’anomalia di questa estate jesina dal cartellone fantasma si riflette sulle dichiarazioni dei politici della squadra di maggioranza. Così se il sindaco non nasconde che “quest’anno, per problemi più di bilancio che di mancata programmazione, si siano drasticamente ridotte le iniziative”, secondo il capogruppo dei Comunisti Italiani Daniele Fancello l’assenza di JesiEstate è da imputare ad “una mancanza legata alla precedente amministrazione, non a questa. Evidentemente c’è stato un buco”.
Secondo il capogruppo dell’Ulivo Pierluigi Santarelli, invece, non si tratta di una questione economica quanto di “problemi oggettivi: una campagna elettorale lunghissima, con tanto di ballottaggio, che ha inciso in maniera pesante sui tempi”.

In questi giorni non sono mancate le polemiche sul tema della Cultura. An, Jesi è Jesi, ma la parte del leone l’ha fatta sicuramente Rifondazione Comunista che proprio in virtù del mancato accordo su quella delega si trova fuori dall’esecutivo. “Finora – aggiunge Fancello - non c’è stato confronto e forse questo è un limite. Siamo partiti a rilento e occorre recuperare, per noi è indispensabile, il rapporto con Rifondazione. Gli attacchi su JesiEstate? Quelli di Jesi è Jesi sono strumentali e cesseranno quando sarà costituito il Partito Democratico”.

Santarelli invece non entra nella polemica tra Rc e il sindaco ma auspica che “in qualità di assessore pro-tempore alla Cultura, riprenda in mano la situazione”. La speranza per tutti è che la presentazione avvenga presto per così fugare ogni ulteriore dubbio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 luglio 2007 - 1154 letture

In questo articolo si parla di