Massaccesi: la ricerca di professionalità necessita di tempi adeguati

4' di lettura 30/11/-0001 -
Il Consigliere Comunale di “Alleanza Nazionale” Daniele Massaccesi ha presentato interpellanza al sindaco di Jesi dopo la decisione di prolungare gli incarichi di alcuni dirigenti.

da Daniele Massaccesi
An


Il Consigliere Comunale di “Alleanza Nazionale” Daniele Massaccesi ha presentato interpellanza la Sindaco di Jesi, e dopo aver preso atto:

*del decreto sindacale n. 32 del 2/7/07, con il quale sono state conferite funzioni dirigenziali al Direttore Generale per il Servizio di Direzione Generale, con previsione di durata fino al 12/12/07, relativamente alle seguenti strutture organizzative: a) Servizio Personale; b) Servizio Polizia Municipale; c) Uffici in staff alla Direzione Generale: “Sviluppo Organizzativo”, “Controllo di Gestione e Società partecipate”, “Prevenzione e Protezione”, “Innovazione tecnologica”; d) Ufficio in staff al Sindaco: “Gabinetto del Sindaco, Decentramento, Comunicazione, U.R.P., “Difensore Civico”, e) U.O.C. “Attività Economiche”; f) Progetto Sviluppo Economico e Direzione Generale;

*del decreto sindacale n. 33 del 2/7/07, con il quale sono state conferite funzioni dirigenziali riconducibili alle attività ed alle funzioni della Segreteria Generale al Segretario Generale, con durata fino al 12/12/07; * del decreto sindacale n. 34 del 2/7/07, con il quale è stato conferito incarico ai dirigenti per la direzione di alcuni Servizi dell’Ente, con previsione di durata fino al 12/12/2007, confermando altresì la Dr.ssa Guerci Anna Paola alla Società “Jesi Servizi S.r.l.” per la direzione del Servizio “Farmacie” fino al 31/12/2007, e con presa d’atto delle strutture organizzative della Direzione Generale e della Segreteria Generale, alla luce del nuovo schema di organizzazione dell’Ente, approvato con delibera di Giunta n. 67/2007;

rilevato che *nei decreti non risultano indicati “compensi stabiliti, determinati e comunque, semmai, da liquidare per i 5 mesi dell’incarico, nè risultano i criteri da seguire per una eventuale rideterminazione dello stesso compenso, anche in diminuzione, laddove possibile, alla luce della ridistribuzione di compiti e funzioni; rilevato altresì che

*non è stata apportata una riduzione, apparentemente necessaria e conseguente, al compenso del Direttore Generale pur in presenza di una limitazione di funzioni e/o responsabilità e/o compiti dello stesso, tenuto conto che, così come previsto nel decreto sindacale n. 32 del 2/7/07, i progetti “Valorizzazione del Patrimonio”, “P.R.G. ed Iniziative speciali”, “Cantiere Culture”, sono stati attribuiti alla responsabilità dei Dirigenti indicati nella premessa del relativo atto e che, pertanto, su tali progetti il Direttore Generale mantiene unicamente funzioni di indirizzo, controllo e risultato, con evidenti minori responsabilità per lo stesso Direttore Generale;

ha chiesto al Sig. Sindaco di Jesi quali siano stati i motivi, i criteri e gli intendimenti per l’adozione dei provvedimenti di cui in premessa e per la trattazione degli affari che li hanno giustificati, pur in presenza di ragioni e di circostanze che avrebbero dovuto comunque suggerire la previsione di incarichi di durata limitata, che oltretutto viene fissata al 12/12/07, senza un apparente motivo;

quali ragioni abbiano giustificato o motivato il prolungamento del rapporto con i dirigenti indicati nei decreti sindacali di cui in narrativa, quale sia il compenso eventualmente stabilito per i dirigenti interessati dai decreti sindacali n. 32- 33- 34 del 2/7/07, a fronte delle mancate specifiche indicazioni nei cennati decreti;

quali siano le motivazioni, le modalità ed i criteri che verranno seguiti nella individuazione dei nuovi responsabili dei servizi a) Servizio Personale; b) Servizio Polizia Municipale; c) Uffici in staff alla Direzione Generale: “Sviluppo Organizzativo”, “Controllo di Gestione e Società partecipate”, “Prevenzione e Protezione”, “Innovazione tecnologica”; d) Ufficio in staff al Sindaco: “Gabinetto del Sindaco, Decentramento, Comunicazione, U.R.P., “Difensore Civico”, e) U.O.C. “Attività Economiche”; f) Progetto Sviluppo Economico e Direzione Generale, nonchè quello di Servizio “Finanziario” – Istituzione “Centro Servizi sociali” – Servizio “Opere pubbliche” e Progetto “Valorizzazione del patrimonio” – Servizio “Urbanistica e ambiente” e Progetto “PRG e iniziative speciali” – Servizio “Pinacoteca” e Progetto “Cantiere Culture” – Servizio “Biblioteca” – Servizio “Servizi per la persona e la famiglia”, e di quello comandato alla Società “Jesi Servizi S.r.l.” per il servizio “Farmacie”, attese le scadenze dei rispettivi incarichi / mandati, previste per il 12/12/07 e per il 31/12/07, in considerazione del fatto che la ricerca delle dovute professionalità necessita di tempi congrui ed adeguati, anche per i “curriculum”, le esperienze, le caratteristiche e le professionalità specifiche da esaminare e da vagliare, e che verranno richieste, come requisiti essenziali, ai possibili nuovi Dirigenti dei Servizi, così da individuare.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 luglio 2007 - 1185 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

26 luglio, 11:11
Premetto: sono di centro sinistra. Massaccesi è preciso e puntuale ma la risposta che il Sindaco darà sarà chiara. L'apparentamento con Sorana prevedeva no alle consulenze esterne. Il primo atto è stato rinnovare le consulenze. Dunque la risposta che darà il Sindaco? Non rispettare i patti alla barba dei cittadini che lo hanno votato. Era chiaro che bisognava cambiare: purtroppo non ci ho creduto e non l'ho fatto!!!!!<br />
<br />
--un cittadino




logoEV