Chiaravalle: incidente auto contro scooter, centauro in fin di vita

30/11/-0001 -
Si schianta con il suo scooter contro un automobile. E’ in fin di vita lo scooterista che nel pomeriggio di ieri è rimasto coinvolto in un terribile incidente.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


E’ successo attorno alle 18.30 sul ponte che passa sopra il fiume Esino, all’ingresso in città. Una Fiat Brava diretta verso Falconara, al termine del ponte, nel tentativo di girare a sinistra lungo una diramazione cieca della strada, ha letteralmente investito il due ruote che in quel momento viaggiava in direzione opposta.

L’uomo, di cui non è stato possibile risalire all’identità perché privo di documenti, dell’età apparente compresa tra i 40 e i 50 anni, dalla botta ricevuta è finito contro il guardrail. Lo scontro tra i due mezzi è stato devastante per il motociclista che è rimasto gravemente: traumi su tutto il corpo e l’impatto con il guardrail gli ha in pratica amputato il braccio destro.

Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118 e l’eliambulanza che poi ha trasportato il ferito all’ospedale di Torrette. Subito il centauro è stato intubato e fatto entrare immediatamente in sala operatoria dove i dottori hanno cercato di salvargli la vita e di riattaccargli l’arto amputato.

Sul posto anche la Polizia Municipale di Chiaravalle per i rilievi e i Carabinieri della locale stazione in supporto per dirigere il traffico. La strada è stata chiusa e le auto sono state fatte deviare verso la superstrada.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 agosto 2007 - 2390 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

01 settembre, 09:04
Calma!!!<br />
<br />
Non c'è bisogno i scaldarsi, in effetti quello detto da Aldo Gabrielli (e dubito che sia il vero Aldo Gabrielli) è vero, certe parole, figure retoriche e circonlocuzioni vengono utilizzate solo dai giornalisti, e mai nella vita comune.<br />
<br />
A chi legge certe notizie vedere questo "gergo" giornalistico non piace, neanche a me. Però non va bene neanche offendere un giornalista che sta facendo solo il suo lavoro!<br />
<br />
Riguardo la stampa nazionale, meglio lasciar perdere ogni confronto, i livello in questo paese è molto ma molto basso.<br />
<br />
Meglio guardare a cosa succede nel mondo del web, ad esempio vi segnalo Wikinews:<br />
<br />
http://it.wikinews.org/wiki/Pagina_principale<br />
<br />
e sopratutto il suo utilissimo manuale di stile, in cui si possono trovare un sacco di suggerimenti riguardo a come scrivere un articolo.<br />
<br />
http://it.wikinews.org/wiki/Wikinotizie:Guida_allo_stile<br />
<br />
<br />
<br />
<br />
--Akka

Anonimo

31 agosto, 07:29
Basta con parole come CENTAURO, in italiano si chiamano MOTOCICLISTI, basta con questo gergo da giornalisti di provincia, utilizzate le parole italiane e rispettate la nostra lingua!!!<br />
<br />
--aldo gabrielli

Anonimo

31 agosto, 08:53
caro aldo, hai mai sentito parlare di figura retorica? ecco, "centauro" (italiano tra l'altro anche secondo il vocabolario) sta per motociclista. <br />
<br />
per quanto riguarda invece il "giornalista di provincia", io posso anche permettermelo, visto che lo sono. Lavoro tra Falconara e Jesi: più provincia di così!<br />
<br />
se invece per "giornalista di provincia", usando un'altra figura retorica, proprio come ho fatto io nell'articolo, intendi mediocre, penso che tu sia libero di vederla come ti pare. Ti consiglierei, inoltre, di girare il tuo invito all'Ansa, al Corriere della Sera, al Tempo, a Il Giornale, a La Repubblica e agli altri colleghi più quotati di tutta la carta stampata nazionale.<br />
<br />
cordialmente<br />
<br />
--marco catalani