Rifondazione gela Belcecchi e resta all'opposizione

30/11/-0001 -
Il matrimonio non si farà. Anzi si rompe addirittura il fidanzamento. Rifondazione Comunista chiude le porte al sindaco Fabiano Belcecchi e resta sui banchi dell’opposizione. Ieri pomeriggio il direttivo cittadino ha avuto finalmente modo di vedere il documento presentato dal sindaco per ricucire lo strappo con Rc che non aveva trovato posto nell’esecutivo jesino.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Dopo lo strappo post-elettorale sull’assessorato alla Cultura, delega rimasta a Belcecchi, e la proposta Politiche Giovanili, la lunga trattativa si chiude con un secco no. Già l’incontro della settimana scorsa non aveva fatto sperare bene: ambienti vicini a via Giacomo Acqua lo avevano definito “fumoso” tanto che per capire meglio quali margini di manovra potesse avere il nuovo assessore, il capogruppo in consiglio comunale Achille Bucci aveva chiesto al sindaco di mettere nero su bianco la proposta.

Ieri il documento è finalmente arrivato. Ne è seguita una lunga discussione del direttivo di Rc ma le garanzie richieste sulla possibilità di utilizzare risorse umane e capitoli di bilancio per la la delega assegnata sono state disattese.

Molto può aver influito anche gli scudi eretti dagli altri partiti di maggioranza con il sindaco a tratti apparso accerchiato: da una parte l’idea di un tecnico alla Cultura (Cristiano Berti probabilmente spinto anche dal padre Gian Franco, presidente di Assindustria), dall’altra i partiti con l’ormai ex-alleato Rc da far entrare, il Pdci a chiedere un altro assessore in caso di allargamento ad otto della giunta e, perché no, anche i mugugni della Margherita che in questo caso si ritroverebbe con lo stesso numero di assessori del partito di Daniele Fancello.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 settembre 2007 - 1160 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

14 settembre, 15:28
sono un pò sorpreso,pensavo che l'epilogo portasse al prc in giunta e invece no.devo ricredermi e rimangiarmi le critiche (ben lieto di farlo) fare i complimenti ai compagni per la manifestata coerenza e per la loro posizione. belcecchi,i Ds e la margherita non hanno mai voluto il prc in giunta,preferiscono i raccomandati della confindustria,gli animali incapaci,che profonda pena e schifo mi fa questo tutto questo...questo è il pd--<br />
<br />
--sorpeso