Chiaravalle, due ladri colti in fragrante

2' di lettura 30/11/-0001 -
A Chiaravalle presso lo svincolo dell'A14 è stato arrestato per furto aggravato M. S. quarantatreenne, disoccupato, pregiudicato del luogo. L’uomo è stato sorpreso dai militari della Stazione Carabinieri di Chiaravalle subito dopo aver messo a segno due furti all’interno di altrettante autovetture, a cui aveva rotto i vetri, parcheggiate nell’area immediatamente precedente l’ingresso all’autostrada.

di Michele Pinto
michele@vivere.marche.it


L’uomo subito bloccato dai militari aveva con se delle borse, un p.c. portatile, un navigatore satellitare, degli occhiali da sole e altro materiale razziato dall’interno delle auto per un valore approssimativo di circa 2.000 euro.
Il materiale è stato restituito ai legittimi proprietari, rintracciati dai Carabinieri quando ancora erano ignari del furto consumato ai loro danni.

L’uomo espletate le formalità le formalità di rito veniva associato presso il Carcere di Montacuto di Ancona. Sempre nello stesso Carcere alcune ore dopo è stato condotto S.G. quarantaseienne, disoccupato, pregiudicato di Filottrano per tentato furto aggravato.

L’uomo è stato sorpreso sempre dai militari di Chiaravalle, in lungo la SS 76 all’interno dell’area di servizio Esso- Coppettella Est, mentre cercava con una mola di tagliare le cerniere della cassaforte del self service del citato distributore.

L’uomo, all’interno della sua auto, aveva un gruppo elettronico con motore a scoppio che forniva corrente alle mole. L’uomo si era portato da solo nell’area di servizio e aveva preso di mira la cassaforte, sicuramente colma di contanti atteso che l’impianto serve una arteria molto trafficata e il distributore.

L’uomo era quasi riuscito nell’intento di aprire la cassaforte infatti mancava da tagliare solo l’ultima delle tre cerniere.
Sono in corso ulteriori indagini al fine di accertare se lo stesso sia anche l’autore di un analogo assalto alla cassaforte del medesimo impianto e con le stesse modalità, messo in atto sabato scorso e non portato a termine perché probabilmente disturbato da qualche automobilista che ha usato l’impianto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 settembre 2007 - 1383 letture

In questo articolo si parla di