Giro di vite in Vallesina: raffica di denunce e arresti per droga e furto

30/11/-0001 -
E’ di due arresti e tredici denunce il bilancio del servizio di controllo straordinario del territorio messo in atto dai Carabinieri della Compagnia di Jesi nell’ambito dei 19 comuni su cui ha competenza.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


A Jesi i militari del Nucleo Operativo hanno tratto in arresto B.F.E., trentaseienne, cittadino domenicano, ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti. La misura restrittiva è scaturita a seguito delle indagini dopo l’arresto del domenicano e di un suo connazionale avvenuto il 6 gennaio scorso. In quell’occasione i Carabinieri di Jesi avevano intercettato i due mentre trasportavano dalla Spagna, per rifornire il mercato della Vallesina, 250 grammi di cocaina pura suddivisa in ovuli.

A Chiaravalle i militari della locale Stazione a seguito di un intervento presso l’ospedale cittadino, dove si era verificato un alterco tra alcuni pazienti, hanno arrestato C.V., trentenne di Montemerciano, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

A Monte San Vito i carabinieri della locale Stazione hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria P.M., un quarantaquattrenne di Falconara, per tentata estorsione e spaccio di stupefacenti. Le indagini dei militari hanno appurato che l’uomo aveva ceduto in varie occasioni eroina a un minorenne del luogo, sul quale vantava un credito di oltre ottocento euro e per riavere i soldi lo aveva più volte minacciato .

A Jesi nel quartiere San Giuseppe i militari del Nucleo Radiomobile hanno controllato un cittadino marocchino, A.A., trentenne, clandestino, mentre era i sella ad un motociclo rubato lo scorso 27 luglio. L’uomo dopo la denuncia per ricettazione è stato condotto alla Questura di Ancona per le procedure di espulsione mentre il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario. Sempre i militari del medesimo reparto nella stessa zona sorprendevano un ventenne P.S. del luogo in possesso di 8 grammi di hashish suddiviso in dosi pronte per lo spaccio, lo stesso veniva segnalato all’A.G. per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. I Carabinieri della Stazione di Staffolo segnalavano all’Autorità Giudiziaria S.G. ventenne di Cupra Montana per aver fornito false indicazioni sulla propria identità . Il giovane sottoposto a controllo da parte dei militari forniva false generalità. Sono stati inoltre assicurati intensi controlli sulle principali arterie stradali per la prevenzione degli incidenti stradali; in particolare, sono stati segnalati alla Autorità Giudiziaria per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche nr. 8 giovani a cui è stata ritirata la patente di guida, le zone del territorio ove sono avvenuti tali controlli ricadono sotto i comuni di Jesi, Castel Bellino, Maiolati Spontini, Monteroberto, Castelplanio, Rosola e Mergo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 settembre 2007 - 1164 letture

In questo articolo si parla di





logoEV