Sinistra Democratica: preoccupazione per la nascita del Pd

30/11/-0001 -
Si è riunita giovedì scorso, alla presenza dell’Onorevole Claudio Maderloni, l’assemblea organizzata dai Compagni che a Jesi hanno dato vita al Movimento della Sinistra Democratica per il Socialismo Europeo.

da Luigi Romitelli
coordinatore Sinistra Democratica


L’ampia discussione sui temi della politica nazionale e locale si è concentrata sulla situazione determinatasi a seguito dell’accordo governo – sindacati su pensioni, mercato del lavoro e stato sociale. L’accordo ha importanti aspetti positivi, ma anche limiti ed insufficienze. Il giudizio su di esso deve tenere conto comunque che, rispetto alle decisioni del Governo Berlusconi costituisce un passo avanti in direzione di una maggiore giustizia sociale e che l’attuale Governo difficilmente può avere oggi in Parlamento una maggioranza che possa assicurare obbiettivi più avanzati.

Comunque, la parola passa ai lavoratori e ai pensionati nella consultazione indetta dalle organizzazioni sindacali. È auspicabile che le forze della sinistra rispettino la volontà della maggioranza dei lavoratori e che non vengano esasperate le divisioni e prevalga la visione della politica come processo che punti nel tempo ad obbiettivi più avanzati.

In tal quadro l’assemblea jesina rileva con preoccupazione come il dibattito attorno alla costituzione del Partito Democratico stia creando tensioni negative nei confronti del Governo e della Coalizione di maggioranza. È necessario quindi che a sinistra si dia un segnale di unità e che dal basso si determini un clima di consultazioni e collaborazione fra i movimenti ed i partiti che si collocano alla sinistra del costituendo Partito Democratico. La costituzione di una grande forza della sinistra italiana e la ragione di vita del nostro movimento. A livello locale l’assemblea ha rilevato la necessità di superare tempestivamente l’attuale difficoltà e completare la composizione della giunta comunale e a nominare l’assessore alla Cultura.

L’impegno del Sindaco, della Giunta Municipale e delle forze politiche dell’attuale maggioranza deve concentrarsi sull’elaborazione della mozione programmatica e quindi sugli obbiettivi da raggiungere. Il movimento jesino della Sinistra democratica che è parte dell’attuale maggioranza, ed è costituito da compagni che hanno sostenuto con forza la candidatura Belcecchi, chiede di partecipare a pieno titolo alle scelte della Politica dell’Amministrazione e propone alle altre forze della Sinistra di dare vita ad un patto di consultazione e collaborazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 settembre 2007 - 972 letture

In questo articolo si parla di