Calcio femminile: le jesine pareggiano nell’esordio in A2

30/11/-0001 -
Buon esordio in serie A2 per le ragazze jesine che soprattutto nella seconda parte del primo tempo e per tutta la ripresa hanno dominato e controllato la partita nonostante assenze pesanti (Mastrovincenzo per infortunio, Mainardi squalificata, Scarponi, Pongetti) e Diletta Cremonesi e Miccolis che solo in settimana hanno ripresa ad allenarsi.

da EDP Jesina Femminile


Le siciliane hanno tirato una sola volta verso la porta jesine e al secondo della ripresa con la Ficano in netto fuorigioco con un tiro che sembrava più un cross sono andate in vantaggio.
L’inizio soprattutto per l’emozione dell’esordio ha visto le biancorosse contratte ma al terzo Zambonelli tirava alto di poco; al ’17 episodio dubbio in area quando Tagliabracci veniva falciata da n difensore ma l’arbitro lasciava correre. Quattro minuti dopo iniziava la pessione delle locali e la difesa ospite rischiava l’autorete mentre negli ultimi cinque minuti del tempo la Miccolis aveva due buone occasioni ma il portiere ospite si oppone con difficolot.

Inizio di ripresa con immeritato svantaggio ma l’EDP non ci stà e inizia a chiudere le siciliane nella loro metà campo e area di rigore. Al quarto mnuto della ripresa tiro di Cremonesi alto di poco, dieci minuto dopo e la nuova entrata Vescovo che sfiora il palo e poco dopo su punizione battuta nerissimo la Zambonelli coglie la traversa a portiere battuto. Le siciliane sono in difficoltà e sono tutte rintanate nella propria area e le occasioni per pareggiare fioccano: tira Rosciani parato; Miccolis scende sulla fascia entra in area un difensore salva alla disperata in angolo e finalmente poco dopo la stessa pescarese libera bene in area la Vescovo che sul portiere in uscita mette dentro il meritato pareggio.

Gli ultimi minuti sono un assedio alla porta ospite con altre occasioni di Tagliabracci e Zambonelli e con lo stesso centravanti fermata da un dubbio fuorigioco mentre era sola davanti al portiere. Una partita dominata ma che un’indecisione del guardialinee nell’unico tiro in porta delle ospiti, squadra molto esperta, con gioco spesso duro poteva costare caro e per questo alla fine comunque c’è soddisfazione per un esordio in una serie superiore che è sempre difficile ma che le ragazze jesine non hanno certo temuto.

EDP JESINA FEMMINILE - AQUILE PALERMO 1 - 1

EDPJESINA: Cantori, Caciorgna, Cannata (’70 Biondi), Perri, Rosciani, Mancini, Zambonelli, Miccolis, Tagliabracci, Cremonesi D. (’48 Vescovo), Liuti (A disp: Pellegrini, Spurio, Cremonesi C., Lasca, Berti
ALLENATORE: Sonia Sdogati

AQUILE PALERMO: Pipitone, Ravvolgi, Gammicchia, Manca, Di Maria, Corsale (‘30Trapani) Tranchino Piro, Ficano, Sagone, Di Simone (’60 Ficarotta)
ALLENATORE: Enzo Scalia

ARBITRO: Sig. Pavone di Forli

RETI: 47 Ficano; ’83 Vescovo

RISULTATI 1° GIORNATA:
EDP JESINA FEMM. – AQUILE PALERMO 1 – 1
BARI – D.RAVENNA 3 – 6
CERVIA – ROMA 1 – 6
G.PERUGIA – ORLANDIA 2 – 1
LUDOS PALERMO – F.FONTANA 0 – 4
IMOLA – D.LECCE 3 – 2

CLASSIFICA:
RAVENNA-ROMA-G.PERUGIA-F.FONTANA-IMOLA P.3
EDP JESINA – A.PALERMO P.1
BARI-CERVIA-ORLANDIA-LUDOS PALERMO-LECCE P.0





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 settembre 2007 - 1245 letture

In questo articolo si parla di