La campanella suona per 8 mila studenti, festa grande per il liceo scientifico

30/11/-0001 -
Da ieri mattina, tutti in classe. Dopo la partenza anticipata di giovedì scorso per quattro istituti superiori, ieri mattina sono ripartite tutte le scuole materne, elementari, medie e superiori di Jesi.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Sui banchi oltre 8000 studenti. Ed è stata festa grande in via Verdi per il liceo scientifico Da Vinci. Professori, personale scolastico ed i 1074 studenti dell’istituto più popoloso della città si sono dati appuntamento nel parcheggio della scuola per l’apertura ufficiale del nuovo plesso che consentirà, per la prima volta nei 30 anni di storia della scuola, di riunire tutti i tre indirizzi sotto lo stesso tetto.

“Oggi finalmente – ha detto la preside Bruna Aguzzi – siete tutti insieme ed è soprattutto a voi che affidiamo questa nuova scuola”. La Provincia ha impiegato 16 mesi di lavori per terminare il nuovo plesso: 2,85 milioni di euro per cinque piani di edificio con 18 aule e 6 laboratori che si aggiungono al primo lotto di ampliamento entrato in funzione quattro anni fa. E se si considera che in via Verdi sorgono anche la materna Sbriscia, la elementare Collodi e la media Lorenzini il tutto assume la connotazione di un immenso campus all’americana.

“E queste strutture, sono pronte alla sfida che ci orienta verso questo modello” ha detto il presidente della Provincia Patrizia Casagrande. Alla cerimonia ha partecipato anche il viceministro alla Pubblica Istruzione Mariangela Bastico: un incoraggiamento ai 285 nuovi iscritti (quest’anno le prime sono due in più rispetto allo scorso anno), un augurio agli studenti di quinta per l’esame finale ed un’idea: “aprire tutti gli anni scolastici con momenti ufficiali come questo” ha suggerito il viceministro.

Tante le personalità del mondo politico ed industriale intervenute per quello che è stato veramente un giorno storico per Jesi. “Una grande giornata – ha detto il sindaco Fabiano Belcecchi – una scommessa vinta ma credo anche un segno tangibile di qualità”.








Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 settembre 2007 - 1460 letture

In questo articolo si parla di