Fabriano: l’Università degli Adulti del Comune a Roma

30/11/-0001 -
Importante meeting nazionale a Roma giovedì, venerdì e sabato scorsi.

dal Comune di Fabriano
www.comune.fabriano.an.it


Nella cornice di Villa Aurelia si è concluso infatti un progetto nazionale che ha visto la partecipazione della referente per la formazione dell’Università di Fabriano, la dott.ssa Valeria Salari Peccica in qualità di relatrice e della presidente, prof.ssa Marisa Bianchini, la quale ha presenziato, in qualità di componente, al consiglio direttivo dell’Unieda (Unione italiana di educazione degli adulti comprendente 70 tra le più importanti realtà della penisola).

Durante l’anno accademico 2006/2007 presso l’Università degli Adulti del Comune è stata svolta la sperimentazione del progetto di promozione sociale “Formazione e aggiornamento delle professionalità per le Università popolari, della terza età e dell’età libera”, sperimentazione effettuata dalla dott.ssa Salari Peccica e alla luce della quale la referente fabrianese è stata scelta per relazionare fra le principali esperienze delle organizzazioni italiane insieme ai referenti delle maggiori realtà del settore.

Il tema dell’intervento è stato incentrato sull’esperienza dell’istituzione pubblica e i suoi primi 18 anni di vita, con varie citazioni inerenti la serie di azioni svolte per favorire il processo di incontro tra l’organizzazione e il territorio, quindi la promozione di eventi e attività, la sensibilizzazione ed il coinvolgimento di nuovi utenti, l’accoglienza e l’accessibilità, la sinergica collaborazione con enti ed istituzioni in rete nel territorio stesso.

Grande soddisfazione per la kermesse e per il prestigio di cui gode l’Università in tutta la penisola è stata espressa dall’assessore alla pubblica istruzione del comune, Sidonia Ruggeri, la quale ha sottolineato: “l’Università degli Adulti è cresciuta negli anni, occupando un ruolo di grande rilievo sia all’interno del territorio fabrianese sia nazionale e internazionale. Ciò grazie alla guida illuminata della presidenza e del suo staff, alla competenza, passione e disponibilità del comitato operativo e all’ingresso di nuovi iscritti, giovani fortemente impegnati e aperti a confronti con realtà importanti d’Italia e d’Europa ai quali va tutta la mia gratitudine”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 settembre 2007 - 997 letture

In questo articolo si parla di