Banca Popolare di Ancona main sponsor dell'EDP Jesina femminile

2' di lettura 30/11/-0001 -
Nuovo importante accordo per la Jesina del calcio in rosa. E’ stato infatti stretto il patto di sponsorizzazione tra la società calcistica di A2 e la Ubi - Banca Popolare di Ancona. Non uno sponsor dell’ultim’ora: già dal 2001 il gruppo bancario si era avvicinato alla Jesina femminile ma da quest’anno sarà incrementata il sostegno finanziario diventando Main Sponsor.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


“Così facendo – spiega Claudio Santi, capo servizio Mercato – abbiamo voluto rinocnoscere soprattutto i valori con i quali la squadra scende in campo e affronta gli avversari. Quei valori richiamati dal nostro codice atletico che hanno consentito alle ragazze di conquistare la terza Coppa Disciplina in pochi anni di attività”.

Coppa, ritirata lo scorso settembre in una cerimonia ufficiale a Roma, nel Salone d’Onore del Coni, alla presenza di Manuela Di Centa. “Per noi è un momento storico – plaude il presidente Massimo Coltorti – impensabile arrivare fin qui quando abbiamo iniziato. Oggi abbiamo 70 ragazze e stiamo vedendo realizzarsi tanti nostri auspici, non solo agonistici, ma anche sociali”.

La Jesina infatti tra i suoi sponsor annovera anche l’Oikos, la onlus di don Giuliano Fiorentini che, con il suo discorso alla cerimonia di presentazione della squadra, ha fatto centro. In quell’occasione aveva invitato le ragazze a non mollare, a segnare anche per i bambini abbandonati, i tossici da recuperare, i disagiati del centro e nella prima di campionato il suo appello è stato ascoltato.

Sotto di un gol contro l’esperto Palermo, all’87’ è arrivata la rete del pareggio che ha consentito alle ragazze di mister Sonia Sdogati di aprire il campionato con un punto d’oro in chiave salvezza, obiettivo dichiarato della stagione. “Per noi – sottolinea il dg Oscar Barchiesi – è importante trasmettere i valori sani dello sport e dell’impegno sociale. Abbiamo ragazze dai 10 ai 30 anni, una fascia di età molto delicata. Alle più grandi chiediamo di vigilare sulle altre per segnalare possibili problemi e con Oikos organizzeremo anche incontri sul disagio sociale”.

Un calcio d’altri tempi, lontano anni luce dai superstipendi del calcio maschile. Molte si sono avvicinate negli ultimi anni. Il film “Sognando Beckamp” ha contagiato parecchie giovani. Il resto lo fa la passione: tutte studiano o lavorano e molte utilizzano permessi e ferie per andare alle trasferte. La prossima sarà un’uscita di due giorni: si gioca in Sicilia, a Capo d’Orlando. Ma il 7 ottobre di nuovo a Jesi per ospitare il Ravenna, gettonatissimo per la vittoria finale.








Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 settembre 2007 - 1676 letture

In questo articolo si parla di