Dal primo ottobre la carne suina delle mense scolastiche sarà made in Jesi

30/11/-0001 -
L’azienda agraria comunale infatti da quest’anno sarà in grado di produrre 15 mila chili di carne suina che si vanno ad aggiungere ai 30 mila di bovina in gran parte utilizzati dal servizio di refezione per le scuole di Jesi ma anche vendute per Monsano e Santa Maria Nuova e nel punto vendita di viale della Vittoria.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Una realtà esistente da tempo ma che nel ’98 ha segnato la svolta, potenziandosi e intraprendendo la strada del biologico. Ristrutturata la casa, allargati i terreni grazie alla vendita di altri appezzamenti lontani, l’azienda agraria ha introdotto e recuperato i bovini della razza marchigiana che stavano scomparendo. Nel ’98 erano 150 i capi. Oggi se ne contano 280 esemplari. Ed ora arrivano anche i suini: nel giro di due anni si è passati da 40 a 100 animali.

E con l’inizio della scuole riparte anche la Fattoria Didattica: visite aperte a tutte le scuole che hanno la possibilità di accompagnare gli alunni attraverso tre percorsi guidati per “ripercorrere la nostra storia, quella della cultura agricola marchigiana” spiega l’assessore alle Società Partecipate Simona Romagnoli.

Una bella realtà, insomma. L’Arca Felice, società interamente a capitale pubblico, proprio due anni fa ha raggiunto il pareggio di bilancio e che l’anno scorso ha fatturato 500.000 euro dalla sua attività di vendita di prodotti. Non solo carni ma anche olio, miele provenienti dall’uliveto e dagli alveari aziendali. Nel mese di ottobre, nuovi appuntamenti con la partecipezione alla fiera Eco&Equo di Ancona e la messa in onda dell’azienda su Rai 1 all’interno della trasmissione Linea Verde.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 settembre 2007 - 958 letture

In questo articolo si parla di