Jesi nel Cuore: lavori al cimitero, sperpero di soldi pubblici

30/11/-0001 -
"In merito allo sperpero di soldi pubblici al cimitero da noi denunciato a luglio, crediamo che l'Assessore Tonelli, a distanza di due mesi, si sia convinto che non gliela avevano raccontata giusta. Avevamo ragione noi e le foto scattate una settimana fa le attestano".

da Jesi nel Cuore


Si vede bene quanto sia attecchito il prato pronto! Le annaffiature di soccorso effettuate dagli operai della Ditta incaricata nel periodo estivo, attingendo da bocchette dell'acqua potabile, in barba all'Ordinanza del Sindaco che vieta le annaffiature dall'acquedotto , non hanno fatto il miracolo che si aspettava chi le ha comandate: il miracolo di far crescere l'erba secca.

E' comunque grave che non si prendano provvedimenti verso i responsabili dello sperpero, visto che i collaudi si stanno completando in questi giorni e le salme non ci sono ancora. Deduciamo che il prato poteva tranquillamente essere seminato dopo l'estate, con migliore riuscita e con costi pari a un decimo e risparmio di almeno 10-15000 €.
Già, ma mica ora ci sono le elezioni...






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 settembre 2007 - 1166 letture

In questo articolo si parla di





logoEV