Selezioni per i figuranti della 40° stagione del Pergolesi

30/11/-0001 -
Monelli, teppisti, donnine di facili costumi e robuste di taglia... Così Ivan Stefanutti, il regista de La Bohème, immagina i figuranti dell'opera pucciniana che il 12 settembre scorso (con repliche il 13 e 14 ottobre) ha inaugurato la 40esima stagione lirica del Teatro Pergolesi di Jesi.

da Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


L'opera è infatti ambientata in una 'Parigi dei bassifondi', velata di nebbia, quasi come fosse un film in biano e nero girato negli anni '30. Per partecipare a La Bohème, gli aspiranti figuranti dovranno presentardi alle selezioni indette per mercoledì 26 settembre alle ore 16 presso il Teatro Pergolesi, Piazza della Repubblica 9 (entrata vicolo laterale destro).

In particolare, si cercano donne di corporatura molto robusta di età superiore ai 30 anni, donne e uomini di età superiore ai 50 anni, giovani uomini e giovani donne. Ma non basta. Nello stesso giorno avranno luogo le selezioni dei figuranti necessari alle altre due opere del cartellone lirico del 'Pergolesi'. E dunque, per il Werther di Massenet, la Fondazione cerca giovani (uomini e donne) tra i 18 ed i 25 anni, mentre per la Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti si cercano uomini di circa 30-40 anni, alti circa 170 cm.

Possono partecipare alle selezioni coloro che hanno compiuto il diciottesimo anno di età; si chiede inoltre la massima disponibilità alle prove previste per il mattino e/o pomeriggio e/o sera in tutte le sedi teatrali indicate. Per coloro che non fossero in possesso delle iscrizioni all’Ufficio Speciale per il Collocamento dei Lavoratori dello Spettacolo ed all’ENPALS, l’Amministrazione della Fondazione provvederà direttamente ad espletare le pratiche.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 settembre 2007 - 1179 letture

In questo articolo si parla di