Fabriano: tutte le Bande in una storica...rassegna

30/11/-0001 -
Non è stato il solito incontro di Bande; né si è trattato della consueta esibi-zione. Ma molto di più.

da Anbima


Fabriano domenica 23 settembre ha ospitato la Ras-segna della Bande Musicali della Provincia di Ancona, inserita nel grande Progetto 2007: “Vivere e Crescere con l’ ANBIMA”. Preparata con cura grazie alla stretta e proficua collaborazione tra l’ ANBIMA Provinciale, il Corpo Bandistico “Città di Fabriano” e l’ Amministrazione Comunale di Fabriano (Assessorati alla Cultura, al Commercio e al Turismo) che ha coinvolto all’ e-vento l’ Ente Palio di San Giovanni Battista, la Compagnia degli Arcieri sto-rici del Palio e l’ Associazione Sbandieratori e Musici “Città di Fabriano”, la manifestazione si è trasformata in un autentico spettacolo che ha oltre-passato i meri confini della Rassegna, divenendo la “testimonianza” dell’ im-pegno e dell’ attività di molteplici Associazioni di Volontariato “culturale”. Già dalle primissime ore del pomeriggio Piazza del Comune ha visto la pre-senza di un pubblico crescente, attratto dal testo dallo striscione dell’ ini-ziativa che campeggiava sul palco, sul quale sventolavano le bandiere ANBIMA.

Alle ore 16,45 è iniziata la sfilata: Da Porta del Borgo la Banda Musicale con Majorettes “La Lombarda anni ’70” di Santa Maria Nuova, da Porta Cervara la Banda Musicale “Roberto Zappi” di Monte San Vito, da Porta del Piano il Corpo Bandistico “Città di Corinaldo”, da Porta Pisana la Centenaria Società Concertistica di Serra de’ Conti, precedute dai Priori e dal Gonfalone delle quattro Porte, al suono di festose marce hanno fatto il loro ingresso in Piazza. Le Majorettes di Chiaravalle anticipate dal Corteo del Podestà e del Capo degli Armigeri del Palio di San Giovanni Battista, con le loro spettacolari coreografie hanno accompagnato l’ ingresso della Banda “Città di Fabriano”.

L’ inconfondibile squillo delle trombe ha annunciato l’arrivo della Fanfara dei Bersaglieri di Jesi & Ostra, che di corsa hanno raggiunto la loro postazione, salutata dagli scroscianti applausi dei presenti. Infine al suono dei tamburi e delle chiarine dei musici, l’ ingresso degli Sbandieratori del Palio, che si sono esibiti sventolando e lanciando le loro bandiere in artistiche coreografie. Schierata nel tipico cerchio, la Fanfara dei Bersaglieri ha poi eseguito i più celebri brani del repertorio bersaglieresco. E’ seguita l’ esibizione delle bande che a turno hanno fatto ascoltare le più belle marce del loro repertorio: non poteva mancare “Pelago”, inno della locale Banda. Infine il momento più caratteristico della Rassegna: l’ esecuzione d’assieme. Raggruppati per sezione, i musicanti delle Bande e della Fanfara hanno eseguito per prima la Marcia: Energia in Banda scritta del M° Mauro Porfiri, diretta dallo stesso autore, venuto ad accompagnare il Corpo Bandistico di Corinaldo, di cui è stato Direttore per oltre 40 anni; poi la Marcia dall’ Ernani di G. Verdi, impegnativo brano affascinante e dal ritmo cadenzato e coinvolgente, per la direzione del M° Andrea Patassini, Direttore della Banda di Casa. Nel frattempo le Majorettes di Chiaravalle e Santa Maria Nuova, unitesi in un unico gruppo, hanno entusiasmato la piazza con le loro evoluzioni e coreografie. Prima delle Premiazioni e dello scambio dei doni, il Sindaco di Fabriano , l’ Ing. Roberto Sorci ha portato il saluto della Città alle Bande, alle Majorettes, alla Fanfara dei Bersaglieri, ringraziando l’ ANBIMA di aver scelto Fabriano per una manifestazione così importante e spettacolare.

Uno speciale ricordo lo ha dedicato al compianto Comm. Diego Terzoni, fondatore dell’ ANBIMA nelle Marche, molto conosciuto a Fabriano. A sua volta il Presidente ANBIMA della Provincia di Ancona Sig. Ermanno Co-stantini ha ringraziato tutti i musicanti, le Majorettes, i Bersaglieri che per la prima volta sono intervenuti ad una Rassegna ANBIMA, i Presidenti e Dirigenti dei Complessi musicali partecipanti, perché con la loro presenza hanno dato il forte segno della vivacità culturale che le nostre Bande rappresentano nelle nostre comunità. Dopo aver ringraziato tutti coloro che a diverso titolo hanno reso possibile la Rassegna, e in particolar modo la dott. Sonia Ruggeri, Assessore alla Cultura del Comune di Fabriano, ha concluso il suo intervento con la lettura di un significativo brano tratto da uno degli ultimi scritti di Diego Terzoni: “La testimonianza più eloquente della vitalità, della attualità e della continuità della nostra presenza, ci viene dai tanti giovani che attraverso l’ associazionismo libero e il volontariato che noi proponiamo, hanno riscoperto la gioia di stare insieme e il gusto di far musica insieme”.

Una vera ovazione e un prolungato applauso si è levata dalla piazza per ricordare il Fondatore e l’ Animatore dell’ ANBIMA nella nostra regione. Non poteva aver miglior conclusione una manifestazione che ha segnato profondamente la vita dell’ associazionismo musicale della nostra Provincia e la Città stessa di Fabriano.








Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 settembre 2007 - 1407 letture

In questo articolo si parla di