Tredici giornalisti all'Assivip

2' di lettura 30/11/-0001 -
Saranno tredici i giornalisti ospiti dell’Enoteca Regionale che viaggeranno attraverso la Vallesina per scoprirne le bellezze turistiche e le prelibatezze enogastronomiche.
Non una vacanza mangereccia fine a se stessa ma un tour promozionale che consentirà loro di elaborare articoli per le testate estere, magazine di vacanze e riviste dove il vino è di casa.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Un’iniziativa già sperimentata con successo due anni fa: allora furono sette le penne e l’ambito fu esclusivamente quello del Verdicchio. Mercoledì prossimo invece i responsabili di Assivip, Provincia di Ancona e Ancona Promuove riceveranno il gruppo stampa per aprir loro le porte della provincia anche sotto il profilo architettonico e culturale. A scelta degli ospiti si potranno aggiungere al programma città o cantine a piacere. Disparate le provenienze: Norvegia, Corea del Sud, Austria, Russia, Belgio, Inghilterra, Danimarca, Germania, Stati Uniti, Polonia e Israele.

Dopo l’alloggio al Federico II, giovedì si partirà con un programma da mettere invidia: visite aziendali da Garofoli e Strologo per approfondimenti sullo spumante metodo classico e dogc Conero, pranzo al Fortino Napoleonico di Portonovo e pomeriggio dedicato alle bellezze di Ancona o, in alternativa, altre aziende nelle terre del Rosso Conero.

Il venerdì dopo un inizio a base di Verdicchio, lo sguardo si orienterà anche sulle province di Ascoli e Macerata con una degustazione all’Enoteca Regionale. Pomeriggio a scelta: grotte di Frasassi o le aziende del Verdicchio (Accadia, Casalfarneto, Fattoria San Lorenzo, Mancini, Vallerosa Bonci, Zaccagnini, Piersanti, Pievalta, Tenuta di Tavignano, Croce del Moro, Montecappone).

Ultimo giorno dedicato alla Lacrima di Morro d’Alba: il giro prevede le visite aziendali da Marotti Campi e all’Antica Cantina Sant’Amico per il mattino. Poi uno “sconfinamento” a San Lorenzo in Campo per un pranzo con i prodottori del pesarese e, nel pomeriggio, la possibilità di visitare altre aziende vinicole.

Una “sbornia” di sapori e di bellezze di casa nostra che i giornalisti dovranno tradurre in articoli. E gli articoli, si spera, in potenziali turisti attirati dalla nostra regione.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 settembre 2007 - 980 letture

In questo articolo si parla di