CNA: Interporto, no a sterili polemiche politiche

30/11/-0001 -
La polemica montata in questi giorni sulla questione Interporto sta creando una forte preoccupazione nella Cna Provinciale di Ancona.

dalla CNA


La Cna di Ancona ritiene che la realizzazione dell’Interporto Marche debba essere una delle priorità nel programma infrastrutturale del nostro territorio - dichiara Alessandro Molitari responsabile provinciale Cna Fita e Infrastrutture - Bene ha fatto il Comune di Jesi ad approvare la variante al piano regolatore che prevede la costruzione di circa 100.000 mq di aree coperte all’interno delle quali sarà possibile realizzare le rotture di carico e lo scambio modale tra la gomma e la ferrovia. Grazie allo scambio intermodale infatti sarà possibile deviare tonnellate di merci, che oggi circolano sulle strade, alla modalità ferroviaria con benefici in termini di decongestionamento della rete viaria ed un abbassamento dei livelli di inquinamento”.

Non vorremmo – aggiunge poi Otello Gregorini direttore Cna provincia Ancona - che questa fondamentale infrastruttura diventasse oggetto di polemica politica e di logiche partigiane che finirebbero per danneggiare sia l’infrastruttura che tutto il territorio e le stesse imprese che su questo territorio operano. In questi anni, seppur con grandi difficoltà, la società Interporto ha realizzato una struttura che oggi è ben visibile a tutti. Certo tutto questo non è ancora sufficiente. Per rendere pienamente operativo l’interporto sarà anche necessaria una maggiore coesione di tutte le forze politiche in modo tale da stimolare la soluzione di problematiche come quella dell’allaccio alla ss76 unitamente al completamento della rete ferroviaria, tenendo bene a mente che le infrastrutture non si connotano per il loro colore politico ma soltanto in base alla loro utilità ed alle ricadute che esse generano sul territorio e sul tessuto produttivo ed economico. Purtroppo siamo costretti a registrare come proprio nella nostra Provincia a causa di estenuanti e a volte sterili discussioni siano ancora da risolvere questioni diventate ormai annose”.

La Cna di Ancona ha anche individuato il tema della infrastrutturazione del territorio come uno dei nodi strategici per lo sviluppo nella competizione globale. A questo proposito avvierà nelle prossime settimane una serie di incontri con i vertici delle principali realtà presenti nella Provincia di Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 novembre 2007 - 1143 letture

In questo articolo si parla di





logoEV