Moie: ciclo di incontri a sostegno della genitorialità e prevenzione del disagio

30/11/-0001 -
La difficile tappa del passaggio dall’infanzia all’adolescenza. Sarà questo il tema centrale degli incontri dal titolo “Non ti conosco più”, finanziati dall’Amministrazione comunale e organizzati dall’associazione di Moie “Genitori insieme” e dall’Istituto comprensivo “Carlo Urbani”. Il progetto, arrivato alla seconda edizione, propone ai genitori, e a quanti sono interessati, bisogni e paure che si vivono in entrambi i ruoli.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.maiolati.spontini.it


Il passaggio dall’infanzia all’adolescenza – spiega l’assessore ai Servizi sociali Manolo Bucciarelli – rappresenta un momento di novità, confusione, crisi non solo per i figli ma anche per i genitori e la famiglia nel suo insieme. L’attenzione dell’Amministrazione comunale riguardo la tematica della prevenzione del disagio minorile e giovanile resta alta, siamo infatti più che mai decisi a continuare ad investirci ed essere quindi concretamente vicini alle famiglie, ma tutto ciò presuppone un impegno diretto da parte di tutti, genitori in primis”.

Il primo dei tre incontri in programma nei locali della scuola materna di Moie è fissato per giovedì 15 novembre alle ore 21, dal titolo “Sono grande o sono piccolo? Nascita, scoperta ed evoluzione del concetto di identità” e avrà come relatore Marisa Campanelli. Giovedì 22 novembre (ore 21) il titolo dell’incontro sarà “Non lo riconosco più! Quando le trasformazioni dei figli ci chiedono di cambiare”, con relatore Paolo Cingolani. Giovedì 29 novembre (ore 21) il tema sarà “Altrimenti ci arrabbiamo! Come gestire l’aggressività e l’ostilità nella relazione educativa”, con relatore Filippo Sabbatini, supervisore del gruppo di auto-mutuo-aiuto genitori insieme.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 novembre 2007 - 1294 letture

In questo articolo si parla di