Un ascensore a Palazo della Signoria

30/11/-0001 -
Palazzo della Signoria dotato di ascensore per giungere fino alla torre campanaria ed ammirare tutto il panorama della città. Un progetto da 600.000 euro per il quale ora il Comune vuole chiedere un sostegno dai parlamentari marchigiani visto anche la vittoria nel concorso indetto dalla Camera dei Deputati riservato a giovani architetti e ingegneri.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


L’idea realizzata su carta da quattro giovani architetti – 2 jesini e 2 di Grottammare – mira all’abbattimento delle barrire architettoniche nel Palazzo che oggi ospita la biblioteca comunale. Si passerebbe così dal 13% del suo utilizzo odierno ad un notevole 80%. Ma c’è di più. “E’ nostra intenzione realizzare un qui il polo culturale di Jesi, recuperando il complesso Sant’Agostino e Palazzo Colocci” annuncia l’assessore alla Cultura Valentina Conti.

Per l’assessore Daniele Olivi si tratta di “una sfida vinta”. Fu proprio Olivi a presenziare lo scorso anno alla presentazione del progetto, allora in procinto di partecipare al concorso nazionale. Il progetto per il momento resta su carta ma la vittoria “romana” fa aumentare le credenziali di una possibili passaggio alla fase attuativa.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 novembre 2007 - 838 letture

In questo articolo si parla di