Moie: un corso sull\'affido familiare

famiglia 09/03/2008 - I Comuni dell\'Ambito Sociale insieme all\'Asur e con la collaborazione delle Associazioni del territorio che si occupano di accoglienza familiare, promuovono un corso di informazione per tutti i cittadini, sia come coppie, famiglie e single per saperne di più rispetto ai tanti modi di aiutare i minori in difficoltà, compresa una particolare forma di accoglienza familiare quale l\'affido. 

L\'iniziativa si aprirà martedì prossimo, alle re 21, presso la sala del Cis di Moie di Maiolati (accanto alla biblioteca comunale in via Fornace), dove verrà proiettato, ad ingresso gratuito, il film di Gian Paolo Cugno \"Salvatore, questa è la vita\", una storia di amicizia e di aiuto tra un giovane maestro ed un bambino di un piccolo paesino della Sicilia dei giorni nostri. È un film dal grande cuore in grado di fondere insieme la tradizione del miglior cinema italiano fatto di storie e racconti indimenticabili nel più puro stile Disney di intrattenimento.


Una pellicola emozionante, dai grandi valori umani e personali che commuoverà il pubblico per la sua forza e che - al tempo stesso - lo divertirà grazie all\'interpretazione di un cast dal grande carisma ed esperienza. Introducono la serata l\'assessore ai servizi sociali di Maiolati Manolo Bucciarelli e Stella Roncarelli psicologa del Consultorio Asur di Jesi, esperta nel settore della tutela dei minori.


Il corso di informazione si rivolge a coppie, famiglie e single che hanno già fatto esperienze di accoglienza, sia a coloro che sono curiosi e desiderosi di informarsi . Il programma si articola su tre incontri: sabato 15 marzo e sabato 29 marzo, sabato 5 aprile, dalle ore 15.30 fino alle 17.30 presso la nuova accogliente struttura Spazio eFFeMMe23 in via Fornace 23 a Moie. Ai partecipanti con figli verrà garantito un servizio di baby sitteraggio a cura dei volontari delle Associazioni ed una merenda offerta a tutti i partecipanti presso il Caffè Letterario della Biblioteca Comunale di Moie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 marzo 2008 - 2061 letture

In questo articolo si parla di jesi, famiglia, Comune di Jesi


Anonimo

bello!!!!!!! come funziona ? si può fare anche part-time? alcune ore? alcuni giorni? con o senza pernottamento? ci sono limiti di èetà ? si deve avere obbligatoriamente una camera per il ragazzo?scusate\'ignoranza ma è la prima volta che mi interesso e chiedo buon lavoro e grazie se vorrete riportare le conclusioni su vivere Jesi per le persone che non potessero partecipare. buon lavoro